Altri diciotto bersagli supersonici GQM-163A Coyote per l’US Navy

0
291

Northrop Grumman Corporation si è aggiudicata dall’US Navy un’opzione convertita in ordine per la produzione di 18 ulteriori bersagli supersonici GQM-163A “Coyote” che simulano missili antinave ad alte prestazioni.

Questo contratto rappresenta la prima di tre opzioni che possono essere esercitate a fronte del contratto di produzione a pieno ritmo che è stato assegnato a Northrop Grumman lo scorso anno . Il contratto da 55,4 milioni di dollari porta i bersagli GQM-163A fin qui ordinati a 218.

Northrop Grumman ha progettato e sviluppato il bersaglio supersonico Coyote a partire dai primi anni 2000, con il primo volo eseguito nel 2003. Da allora, sono stati consegnati 124 bersagli alla Marina degli Stati Uniti che li ha lanciati con successo 81 volte. 

Per creare efficienze e risparmiare tempo per la produzione di questo sistema, l’azienda utilizza la tecnologia di stampa 3D per costruire prototipi e strumenti utili a sviluppare e testare modifiche di progettazione.

Il programma Coyote è gestito dal Naval Air Systems Command (NAVAIR) presso la Patuxent River Naval Air Station nel Maryland. 

Il sistema Coyote fornisce alla Marina Statunitense un bersaglio economico per simulare minacce avanzate di missili da crociera supersonici anti-nave. Può essere usato come bersaglio radente la superficie del mare che vola a Mach 2.5+ o come bersaglio per picchiate a Mach 3.5+ da un’altitudine di 52.000 piedi; il bersaglio Coyote è anche in grado di eseguire virate con forte accelerazione di gravità.

Fonte e foto Northrop Grumman

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui