fbpx

Espansione del centro di integrazione missilistica Raytheon in Alabama

 Raytheon, un’azienda RTX, ha recentemente avviato un progetto di espansione di 26.000 piedi quadrati e del valore di 115 milioni di dollari della sua struttura di integrazione missilistica Redstone Raytheon (RRMIF), che aumenterà la lo spazio della fabbrica per l’integrazione e la realizzazione di programmi di difesa critici di oltre il 50%.

L’espansione comporterà inoltre la creazione di circa 185 nuovi posti di lavoro nell’area, portando l’organico dei dipendenti di RTX in Alabama ad oltre 2.200 persone.

L’importante investimento nella regione di Huntsville aiuterà RTX a soddisfare le crescenti esigenze delle FF.AA statunitensi e dei Paesi Alleati e partner.

Inoltre, la struttura sarà il centro di RTX destinato alla produzione dei nuovi sistemi missilistici ipersonici destinati alla Difesa Statunitense.

Attualmente, l’impianto Redstone di Raytheon è il punto di integrazione finale di molti programmi missilistici per la US Missile Defense Agency, la US Navy ed altri clienti della difesa. La struttura attualmente gestisce l’integrazione di nove varianti della famiglia di missili Standard, inclusi gli Standard Missile-3 e Standard Missile-6, e ospiterà ulteriori programmi di difesa, incluso il Glide Phase Interceptor (GPI).

Il GPI sarà il primo intercettore in assoluto a sconfiggere la minaccia emergente dei veicoli plananti ipersonici nella loro vulnerabile fase di volo planata. Con l’espansione della struttura di integrazione missilistica a Redstone, Raytheon sta dimostrando la sua capacità e il suo impegno per il continuo sviluppo del GPI.

La struttura di integrazione missilistica Redstone Raytheon è stata aperta per la prima volta nel 2012. Le attività relative l’espansione degli impianti produttivi dovrebbe concludersi nel 2025.

Fonte e foto @Raytheon (RTX)

Articolo precedente

Il Mojave impegnato in dimostrazione con mitragliera M134D-H

Prossimo articolo

Impostata la chiglia della terza fregata FDI HN della Marina Greca

Ultime notizie