Estonia e Finlandia siglano un accordo per la difesa costiera missilistica comune

0
169

L’Estonia e la Finlandia hanno siglato un accordo per creare una difesa costiera missilistica comune al fine di interdire le acque del Golfo di Finlandia alle unità di superficie della Marina di Mosca in caso di ostilità.

L’accordo mira a mettere in comune le risorse del settore presenti e future nell’ottica di una sempre maggiore integrazione dei sistemi di comando delle Forze Armate dei due Paesi.

Allo stato attuale la Finlandia, da poco entrata a far parte della Alleanza Atlantica insieme alla Svezia, ha in dotazione batterie missilistiche basate su sistemi missilistici RBS 15 Mk II (denominazione ufficiale finlandese Meritorjuntaohjus 1985 o MtO-85M) su veicoli Sisu 8×8, con portata inferiore alle 40 miglia nautiche.

Peraltro, la Finlandia ha in acquisizione missili Gabriel V prodotti da Israel Aerospace Industries ed impiegabili a bordo di navi e da terra, di lunghezza pari a 5.5 metri, con un peso di 1250 kg e dotati di alette ripiegabili.

L’impianto propulsivo del Gabriel V è costituito da un turbogetto che consente al missile di raggiungere velocità altamente subsonica ed un raggio d’azione attorno i 200 km. Il missile è impiegabile a bordo di navi e da batterie costiere.

Il sistema di guida GPS / INS a più waypoint è completato da un seeker di ricerca attivo con funzionalità anti-jam avanzate, capacità ogni tempo ampio raggio di ricerca e buona risoluzione della discriminazione del bersaglio. Il missile, dotato di testata perforante, è impiegabile anche contro bersagli sulla terraferma.

L’Estonia, da parte sua, è in procinto di ricevere i nuovi sistemi missilistici Blue Spear ((5G SSM), sviluppato dalla Proteus Advanced Systems Pte. Ltd., una joint venture tra Israel Aerospace Industries Ltd. (IAI) e ST Engineering Land Systems Ltd. (ST).

Il Blue Spear è derivato dal missile Gabriel di IAI; può operare in tutte le condizioni atmosferiche, giorno e notte e consente capacità di attacco oltre la linea di vista, contro bersagli mobili e fissi in mare. La portata massima del missile è di 290 km (circa 150 mn).

Il sistema Blue Spear consente il lancio da diverse piattaforme terrestri con volo ad alta velocità subsonico.

La testata impiega un sensore di ricerca radar attivo-homing; il missile è dotato di accurate capacità di navigazione basate su un sistema INS/GPS e che è immune al jamming e provvede all’acquisizione del bersaglio con la massima precisione. 

I sistemi missilistici Blue Spear sono dotati di una varietà di mezzi di inganno per eseguire con successo la missione.

La portata e le capacità dei missili Blue Spear e Gabriel V PERMETTONO di coprire l’intero Golfo di Finlandia ed è la risposta estone-finlandese ai sistemi missilistici russi supersonici 3M55 Oniks del sistema Bastion-P e subsonici 3M24 / 3M24U del sistema 3K60 Bał schierati nell’enclave di Kallingrad, schierati da tempo da Mosca per interdire le operazioni navali occidentali nel Mar Baltico e Golfo di Finlandia.

Immagini Israel Aerospace Industries (IAI)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui