Eurofighter e NETMA hanno sottoscritto il contratto di potenziamento delle capacità del Eurofighter Typhoon

0
478

Eurofighter Jagdflugzeug GmbH e NETMA, la NATO Eurofighter & Tornado Management Agency, hanno sottoscritto nei giorni scorsi un contratto del valore di quasi 300 milioni di euro che prevede i prossimi passi nell’evoluzione delle capacità dell’aereo da combattimento EurofighterTyphoon.

Il pacchetto di consolidamento Fase due e tre, gli elementi più importanti del contratto di fase 1 includono i miglioramenti della capacità del Typhoon durante l’impiego del missile aria-aria Meteor oltre il raggio visivo (BVR), con l’implementazione della capacità trasferita dall’attuale M-Scan al nuovo radar di scansione elettronica E-Scan.

Il pacchetto include anche miglioramenti alle operazioni aria-superficie di precisione con l’implementazione del missile Brimstone su Typhoon, insieme ad adattamenti ai formati di visualizzazione della cabina di pilotaggio; miglioramenti dell’interoperabilità attraverso lo sviluppo del MIDS Link 16, radio e ulteriori miglioramenti al suo sottosistema di aiuti difensivi (DASS).

Questo contratto è progettato per soddisfare le diverse esigenze dei quattro principali clienti delle Nazioni del consorzio e sarà ugualmente vantaggioso per i clienti delle esportazioni, creando un pacchetto coerente e armonizzato come base per lo sviluppo continuo delle capacità del caccia bombardiere Eurofighter Typhoon.

L’attività di sviluppo delle capacità si svolgerà principalmente all’interno delle quattro società partner di Eurofighter – BAE Systems, Airbus Germania, Airbus Spagna e Leonardo – ma con aspetti significativi intrapresi all’interno della più ampia base di fornitura, in particolare EuroRadar ed EuroDASS.

Foto Aeronautica Militare Italiana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui