fbpx

Exprivia si aggiudica la gara europea per la visualizzazione dei dati satellitari sul clima

La capacità di interpretare i dati, prevedere i fenomeni e comprendere i cambiamenti climatici compie un passo avanti grazie all’innovativo progetto di visualizzazione digitale dei dati, assegnato a Exprivia dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF).

Exprivia – realtà internazionale specializzata in Information and Communication Technology –  si è infatti aggiudicata la gara europea indetta da ECMWF per la visualizzazione dei dati sui fenomeni meteorologici e degli impatti associati generati nell’ambito di Destination Earth (DestinE), il programma Europeo volto a creare un “gemello digitale” della Terra attraverso cui rappresentare con estrema precisione i cambiamenti climatici e l’impatto ambientale. Il progetto affidato a Exprivia avrà una durata di diciotto mesi, per un valore di 1,4 milioni di euro.

Destination Earth è un’iniziativa finanziata dall’Unione Europea e lanciata nel 2022, con l’obiettivo di costruire una replica digitale del sistema Terra entro il 2030. Sarà attuata congiuntamente da tre enti incaricati: il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio (ECMWF), responsabile della creazione dei primi due ‘gemelli digitali’ e del ‘Digital Twin Engine’, l’Agenzia spaziale europea (ESA), responsabile della costruzione della ‘Core Service Platform’, e l’Organizzazione europea per l’utilizzo dei satelliti meteorologici (EUMETSAT), responsabile della creazione del ‘Data Lake.

L’attribuzione del contratto di visualizzazione a Exprivia, nell’avanzamento del programma Destination Earth, richiederà approcci innovativi per il rendering e la visualizzazione della grande quantità di dati per consentirne un efficiente impiego da parte della comunità e degli utenti finali.  

La soluzione progettata da Exprivia si basa su una tecnologia immersiva in cloud che consente di visualizzare, monitorare e conservare i dati in tempo reale e interagire con il gemello digitale. L’innovativa modalità di visualizzazione dei dati provenienti dai satelliti garantisce una fruizione basata su tecniche utilizzate dall’industria dei giochi. Le stesse tecniche interattive saranno utilizzate con successo nelle simulazioni dei fenomeni atmosferici, con una serie di scenari diversi in cui possono verificarsi situazioni di pericolo, ad esempio inondazioni, ondate di calore, epidemie, ecc.

“I digital twins del programma europeo produrranno una grande mole di informazioni commenta Roberto Medri, Head of Aerospace & Defence Market Unit di Exprivia che saranno rese disponibili a scienziati, studiosi e ricercatori attraverso la modalità di visualizzazione messa a punto da Exprivia per supportare gli utenti nella comprensione dei dati con una esperienza immersiva, al fine di accrescerne l’interpretazione e agevolare il processo decisionale di contrasto ai cambiamenti climatici. Per Exprivia, impegnata nella sostenibilità ambientale, questo progetto rappresenta un’opportunità per contribuire con il proprio know-how tecnologico al grande lavoro degli scienziati nella previsione e contrasto dei cambiamenti climatici.

L’iniziativa vede Exprivia come capofila e coinvolge i partner industriali CGI Italia S.r.l. e  MEEO S.r.l. – Meteorological and Environmental Earth Observation, e il partner scientifico Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC)

Fonte Exprivia SpA/Sec and Partners

Immagine @European Centre for Medium-Range Weather Forecasts

Articolo precedente

La Bundespolizei firma il contratto di supporto HCare Classics per gli elicotteri da addestramento H120

Prossimo articolo

Procede il programma di ricerca e sviluppo tedesco per un veicolo spaziale multiruolo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie