fbpx

F-16 Block 70 per la Bulgaria

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (US DoD) ha assegnato a Lockheed Martin il contratto del valore di 151 milioni di dollari per la produzione di otto caccia bombardieri F-16 Block 70.

La commessa avviene tramite canali di vendita militare straniera (FMS) a favore della Bulgaria.

I lavori saranno eseguiti a Fort Worth in Texas ed a Greenville nella Carolina del Sud, ed il completamento è previsto entro il 30 settembre 2027. 

Parte della produzione (il settore poppiero della fusoliera) degli F-16 Block 70 è eseguita a Mielec in Polonia dalla Polskie Zakłady Lotnicze Sp., società controllata da Lockheed Martin.

La Bulgaria ha ordinato un primo lotto di otto F-16 Block 70 nel luglio del 2019 nel ambito di un contratto del valore di quasi 1,3 miliardi dollari comprensivo dell’opzione per un secondo lotto di pari numero di velivoli; l’accordo per la seconda tranche di Fighting Falcon è stato raggiunto con gli Stati Uniti ne 2022.

L’Aeronautica Bulgara è in attesa di ricevere il primo F-16; le consegne a causa della pandemia di covid19 e dalla successiva crisi delle forniture a seguito dello scoppio delle ostilità tra Russia ed Ucraina sono slittate di almeno due anni e dovrebbero iniziare nel 2025.

La Bulgaria riceverà un totale di 14 monoposto e di 4 biposto con cui andrà a sostituire i MiG 29A ed UB ancora in linea.

Articolo precedente

La Lituania prossima ad acquistare nuovi sistemi NASAMS

Prossimo articolo

JAS-39 per l’Ucraina?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie