fbpx

F-35A norvegesi schierati in Islanda

La Norvegia sta schierando quattro velivoli da combattimento Lockheed Martin F-35A in Islanda fornendo all’isola Stato la capacità di intercettazione per la missione di sorveglianza aerea della NATO.

A partire dal 15 gennaio, tale squadriglia di F-35 effettuerà missioni di polizia aerea della NATO dalla base aerea di Keflavík, in Islanda, fino a metà febbraio. Questa è la quarta volta che la Norvegia impiega i propri Lightning II di quinta generazione nella missione di Air Policing.

Attualmente, il distaccamento della Reale Aeronautica Norvegese conduce il primo dei tre schieramenti di caccia alleati in Islanda previsti per il 2024.

Una coppia di F-35 norvegesi schierata a Keflavík sarà mantenuta in stand-by 24 ore su 24, 7 giorni su 7, pronta a decollare per salvaguardare la NATO e lo spazio aereo internazionale vicino all’Islanda, sotto il controllo Comando aereo alleato a Ramstein, in Germania.

Le sortite includeranno operazioni di addestramento ed allerta, ad esempio per identificare aerei sconosciuti come risposta legittima per mantenere l’integrità territoriale dell’alleato NATO nell’estremo nord.

In Norvegia gli F-35A della Reale Aeronautica svolgono questa missione per la NATO dalla base aerea di Evenes, situata a circa 1.400 km a nord della capitale Oslo, sorvegliando lo spazio aereo nazionale e quello ad esso adiacente.

Fonte NATO/Allied Air Command Public Affairs Office

Foto @Torbjorn Kjosvold

Articolo precedente

I missili GMLRS saranno prodotti in Australia

Prossimo articolo

Provato con successo il secondo stadio del motore de missile intercontinentale LGM-35A Sentinel

Ultime notizie