fbpx

Falcon Heavy esegue con successo la missione USSF-67 per conto della US Space Force

Domenica 15 gennaio alle 17:56 ET, Falcon Heavy di SpaceX ha lanciato la missione USSF-67 in un’orbita terrestre geosincrona dal Launch Complex 39A (LC-39A) presso il Kennedy Space Center in Florida.

Questo è stato il secondo lancio e atterraggio di questi booster laterali Falcon Heavy, che in precedenza supportavano l’USSF-44.

I booster laterali di Falcon Heavy, dopo essersi regolarmente distaccati dal razzo vettore, sono atterrati regolarmente presso le Landing Zone LZ-1 e LZ-2.

Le informazioni sul carico immesso in orbita sono minime; si sa che si tratta del satellite di comunicazione CBAS-2 e della piattaforma LDPE-3A, il cui compito consiste nel trasporto e nel successivo rilascio di cinque mini satelliti militari da disporre su altre orbite.

In precedenza è stato annunciato che due di questi mini satelliti sono dispositivi prototipo, che sono stati progettati per provare soluzioni tecniche ai fini dell’osservazione di altri oggetti che si trovano in orbita terrestre.

Fonte e foto SpaceX

Articolo precedente

Giappone e Stati Uniti rafforzano la partnership politico-militare

Prossimo articolo

Il nuovo pacchetto di aiuti militari britannici alla Ucraina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie