fbpx

Finanziamenti statunitensi per aiuti militari ai Paesi baltici

Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato un finanziamento di 228 milioni di dollari per fornire aiuti militari e di difesa all’Estonia, alla Lettonia e alla Lituania, come parte dell’Iniziativa per la sicurezza del Baltico.

Questi Paesi, membri della NATO vicini o confinanti con la Russia e la Bielorussia, beneficeranno di questo supporto finanziario per accelerare lo sviluppo delle infrastrutture e delle capacità militari delle loro Forze Armate.

Hanno Pevkur, Ministro della Difesa estone, ha sottolineato l’importanza di questo sostegno degli Stati Uniti, affermando che invia un chiaro segnale di impegno per la sicurezza e la stabilità della regione baltica e che si tratta anche di un leggero aumento rispetto ai fondi stanziati da Washington nel corso del passato anno per far fronte a tale esigenza.

L’Iniziativa per la sicurezza del Baltico (Baltic Security Initiative-BSI), creata nel 2020, mira a supportare lo sviluppo delle capacità militari e dell’interoperabilità delle Forze Armate dei tre Paesi baltici con le Forze Armate degli Stati Uniti e quelle NATO.

I finanziamenti statunitensi si concentrano specialmente sullo sviluppo della capacità di difesa aerea, della consapevolezza marittima e delle forze terrestri. Nel 2023, un totale di 225 milioni di dollari è stato assegnato per gli aiuti attraverso l’Iniziativa per la sicurezza del Baltico.

Gli Stati Uniti ed i Paesi baltici hanno concordato anche una tabella di marcia per una cooperazione pluriennale fino al 2028 nel settore della difesa.

Foto @Raytheon Missiles and Defense (RTX)-Kongsberg Aerospace & Defence

Articolo precedente

Estonia e Spagna firmano un accordo di cooperazione sugli appalti della Difesa

Prossimo articolo

Sistemi Carl Gustaf di Saab per la NATO

Latest from Blog

Ultime notizie