fbpx

Formazione e dispositivi di formazione AUKUS Pillar I per l’Australia

 Il Dipartimento di Stato di Washington ha deciso di approvare una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Australiano di dispositivi di addestramento e addestramento legati al programma AUKUS (sottomarini d’attacco a propulsione nucleare SSN, programma gestito insieme al Regno Unito ed Australia) e relative attrezzature per un costo stimato fino a 2,0 miliardi di dollari. 

La Defense Security Coooperation Agency (DSCA), Agenzia per la cooperazione e la sicurezza della difesa degli Stati Uniti, ha consegnato la certificazione richiesta notificando al Congresso questa possibile vendita.

La richiesta australiana

Il Governo Australiano ha richiesto di acquistare articoli e servizi a sostegno del programma trilaterale AUKUS Pillar I. 

Sono inclusi dispositivi di formazione, formazione del personale, pianificazione e servizi di ingegneria non ricorrente (NRE), le attrezzature di supporto e speciali, il software e corsi di formazione, progettualità e
supporto alla catena di fornitura ed alla base industriale, le strutture e supporto alla costruzione, le pubblicazioni e documentazione tecnica, l’addestramento del personale ed attrezzature per l’addestramento.

La richiesta australiana contempla anche servizi di supporto ingegneristico, tecnico e logistico del Governo e degli appaltatori degli Stati Uniti, il supporto a test e sperimentazioni, gli studi e le indagini, ulteriori elementi correlati di servizi di ingegneria e riparazione per apparecchiature associate e supporto del programma nonché altri elementi correlati di supporto logistico e di programma.

La formazione statunitense del personale privato dell’industria australiana avverrà solo previa esplicita autorizzazione da parte del Dipartimento di Stato americano in conformità con la legge statunitense.

L’obiettivo della vendita proposta

Nello specifico, la vendita proposta migliorerà la capacità dell’Australia di far fronte alle minacce attuali e future consentendo un’effettiva capacità di proteggere gli interessi marittimi e le infrastrutture a sostegno della sua missione strategica. 

La vendita farà avanzare l’accordo trilaterale AUKUS fornendo le attrezzature per addestrare gli equipaggi della Royal Australian Navy in aree quali la navigazione sottomarina, le comunicazioni, il controllo navale e altre capacità. 

Inoltre, fornirà anche i mezzi per addestrare civili ed appaltatori australiani selezionati presso i cantieri navali degli Stati Uniti.

Questa forza lavoro qualificata aumenterà la capacità sottomarina dell’Australia, che si prevede in definitiva incorporerà le tecnologie di tutte e tre le nazioni partner di AUKUS. 

Gli appaltatori e la tempistica

I principali appaltatori saranno Huntington Ingalls Industries, Newport News, General Dynamics Electric
Boat, e Systems Planning Analysis; non sono noti accordi di compensazione in relazione a questa potenziale vendita.

L’attuazione di questa proposta di vendita richiederà l’assegnazione di circa settanta rappresentanti aggiuntivi del Governo statunitense e degli appaltatori in Australia per una durata di circa tre anni per
supportare la formazione di persona, la familiarità con le apparecchiature, la progettazione e la manutenzione in loco di dispositivi di simulazione ed addestramento.

Immagine @Ministero della Difesa Australiano

Latest from Blog

Ultime notizie