FREMM in Indonesia, La Tribune: “italiani poco leali”

0
1219

La vendita di sei FREMM all’Indonesia, condita con l’ammodernamento di due Maestrale, ha provocato non pochi turbamenti oltralpe.

La questione è arrivata all’Assemblea Nazionale dove, secondo quanto riportato da La Tribune, il direttore nazionale degli armamenti Joël Barre ha espresso delusione per la cooperazione franco-italiana.

La Tribune, secondo giornale economico francese, rincara la dose parlando di “enorme schiaffo in faccia per la Francia che si sente tradita dal suo partner“.

Virginio Fasan (F591) e Antonio Marceglia (F597) presso l’Arsenale della Spezia (Foto: AresDifesa)

Per ammissione degli stessi francesi, Naval Group non ha presentato alcuna offerta per il programma indonesiano.

Non è da escludere che quella porzione di “mondo” fosse stata divisa ed assegnata a Fincantieri alla fondazione del consorzio Naviris oppure che Parigi abbia scelto di puntare sulla vendita di sottomarini considerando l’affare più redditizio.

Secondo quanto riportato dalla testata francese la vendita è stata portata avanti tra Stato italiano ed indonesiano a livello politico senza che arrivasse alcuna informazione all’Eliseo, ai Servizi Segreti, a Naval Group o Thales.

La notizia appare comunque strana; Ares Osservatorio Difesa ha reso noto a novembre 2020 e marzo 2021 che Fincantieri aveva presentato la propria offerta nel’ambito programma indonesiano.

Appare dunque molto difficile pensare che a Parigi nessuno fosse nemmeno a conoscenza della presentazione dell’offerta del gruppo triestino.

Immagine di copertina: 200928-N-AO868-1019 GULF OF GUINEA (Sept. 28, 2020) The Italian Navy frigate ITS Federico Martinengo (F 596) conducts a tracking exercise with the Expeditionary Sea Base USS Hershel “Woody” Williams (ESB 4) and the Ghana Navy Snake-class patrol vessel Ehwor (P37), not pictured, in the Gulf of Guinea, Sept. 28, 2020. Hershel “Woody” Williams is on its inaugural deployment in the U.S. Naval Forces Europe-Africa area of responsibility in support of maritime missions and special operations. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist Seaman Conner Foy/ Released)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui