Gli Hornet australiani hanno lasciato il servizio

0
364

La Royal Australian Air Force ha salutato gli F/A-18A/B Hornets dopo oltre 35 anni di servizio, con un evento di fine era presso la base RAAF di Williamtown.

In un giusto tributo al jet, un’esibizione di volo in solitaria ha segnato il suo ultimo addio al pubblico australiano nel corso del Illawarra Airshow il 28 novembre.

I primi due F/A-18A/B Hornet arrivarono in Australia il 6 giugno 1984, parzialmente smontati nella stiva di un Galaxy C-5 dell’USAF decollato da St. Louis nel Missouri, Stati Uniti. Furono seguiti dai successivi due Hornet, volando direttamente dagli Stati Uniti, senza scalo per 15 ore consecutive il 17 maggio 1985.

La RAAF ha avuto in servizio più di 70 Hornet monoposto e biposto che hanno operato con gli Squadroni 3, 75 e 77 nonché nell’unità di conversione operativa (OCU) n.2.

Gli Hornet australiani sono stati intensamente impiegati nelle missioni Slipper, Falconer e Okra in Afghanistan ed in Medio Oriente per colpire Al Qaeda prima e l’ISIS/Daesh successivamente.

Le operazioni Slipper (Afghanistan 2001), Falconer (Iraq 2003) e Okra (Iraq e Siria) hanno segnato il ritorno a missioni di combattimento della RAAF dai tempi della guerra in Vietnam.

Nel corso di tali operazioni sono state condotte missioni di attacco e supporto aereo ravvicinato a sostegno delle forze della Coalizione.

Durante l’operazione Okra, gli squadroni F/A-18A/B Hornet hanno eseguito 1937 missioni e più di 14.780 ore di volo, sganciando circa 1.600 bombe.

La RAAF ha in corso la sostituzione dei vecchi Hornet con il caccia bombardiere di quinta generazione Lockheed Martin F-35A Joint Strike Fighter di cui sono stati ordinati 72 esemplari (con possibilità di portarli a 100).

Ma l’epopea degli Hornet australiani non è conclusa, poiché nel 2019 25 velivoli sono stati ceduti al Canada che ne ha immesso in linea 18 esemplari, sfruttando gli altri sette per trarre parti di ricambio.

Gli altri esemplari rimanenti sono stati venduti alla società privata Air Usa che gestisce servizi di addestramento avanzato.

Foto RAAF/Corporal Craig Barrett

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui