domenica, Ottobre 17, 2021

Gli Stati Uniti continuano ad acquistare parti di F-35 dalla Turchia

-

Che l’esclusione della Turchia dal programma JSF fosse una avventura era chiaro fin da subito. Non tanto “politicamente” quanto dal punto di vista industriale.

Facciamo un passo indietro. A gennaio 2019 l’amministrazione statunitense ha punito l’accordo tra Ankara e Mosca per i sistemi missilistici S-400 con l’espulsione immediata della Turchia dal programma del cacciabombardiere di quinta generazione.

I piloti già inviati negli USA sono quindi dovuti ritornare a “mani vuote”.

Chiaramente, come nel caso di molti paesi partner, anche per la Turchia erano previsti off set industriali con la produzione di alcune parti dell’F-35.

Le aziende turche erano quindi attrezzate e stavano producendo oltre 900 parti richieste da Lockheed Martin: a partire dalla parte centrale della fusoliera passando per elementi degli schermi del cockpit.

L’esclusione ha conseguentemente creato un vuoto produttivo.

Il pericolo è che le mancata consegna di questi componenti possa provocare ritardi che si vanno a sommare a quelli già presenti nel cronoprogramma.

Il Dipartimento della Difesa si è quindi mosso per cercare alternative ma è chiaro che una soluzione nel breve termine non era possibile.

Ellen M. Lord > U.S. DEPARTMENT OF DEFENSE > Biography

Ellen Lord, Sotto Segretario per l’Acquisizione e il Sostentamento del DoD, ha affermato che gli Stati Uniti continueranno ad acquistare componenti Made in Turkey fino al 2022. Le parti più importanti verranno sostituite entro la fine del corrente anno.

Immagine di copertina: An F-35A pilot assigned to the 388th Fighter Wing, Hill Air Force Base, Utah, prepares for takeoff at Los Llanos Air Base, Spain June 10, 2019, for participation in the Tactical Leadership Programme flying course. The iteration of the TLP provides an opportunity for fourth and fifth-generation aircraft to fly together and increase their overall ability to perform basic close air support, air interdiction and other critical flying skills. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Evan Parker)

Ultime notizie

Naval Group ha consegnato alla Marina Argentina il terzo pattugliatore oceanico l'OPV A.R.A. Storni.La nave, come la precedente...
L'U.S. Army Sentinel A4 Program Office ha assegnato un contratto con procedura velocizzata a Lockheed Martin per iniziare la...
Il cantiere navale francese OCEA ha confermato l'ordine da parte della Marina della Nigeria per una seconda unità idrografica.La...
Russia e Cina hanno pesantemente criticato la nuova alleanza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia (AUKUS) affermando che...

Da leggere

Incidente per MH-60R della RAN nel Mare delle Filippine

Un elicottero Sikorsky MH-60R Seahawk della Royal Australian Navy...

Lockheed Martin consegna all’USAF il laser per l’AC-130J

Lockheed Martin ha completato con successo i test di...