fbpx

Gli Stati Uniti offrono all’India lo Stryker IM-SHORAD

Nell’ambito degli accordi di collaborazione militare ed industriale siglati tra Stati Uniti ed India vi è anche quello relativo la produzione nel sub continente asiatico del veicolo blindato Stryker 8×8.

L’India sarà il primo Paese al di fuori degli Stati Uniti a produrre gli Stryker 8×8, collaborando all’allestimento di questi veicoli blindati.

Oltre l’allestimento della versione da trasporto dello Stryker 8×8, è stata offerta all’India anche la versione IM-SHORAD per la difesa ravvicinata delle colonne mobili.

Lo Stryker IM-SHORAD è un sistema co-prodotto da un raggruppamento di imprese formato da General Dynamics Land Systems, Leonardo DRS, Raytheon, RADA, L3 Harris, Moog e Northrop Grumman.

Compiti affidati dal US Army al IM-SHORAD

Il sistema IM-SHORAD è una capacità di difesa aerea che muove e manovra a diretto supporto delle Brigade Combat Teams (BCT) le principali unità schierate dall’US Army, essendo in grado di accompagnare i BCT con la stessa mobilità, capacità di sopravvivenza e letalità per combattere al livello tattico.

L’IM-SHORAD è progettato per contrastare le minacce dei sistemi aerei senza equipaggio (UAS), elicotteri ed aerei a bassa quota nonché loitering munitions, ed impiega la piattaforma comune Stryker A1 8×8 di General Dynamics Land Systems dotata di motore Caterpillar C9 da 450 CV con configurazione dello scafo a doppia V che offre un’elevata sopravvivenza contro mine e ordigni esplosivi improvvisati (IED).

Possibilità di diverse configurazioni di armamento

Il sistema di difesa aerea IM-SHORAD è dotato del sistema di torretta RIwP (Reconfigurable Integrated-weapons Platform) di Moo, che consente diverse configurazioni di sistemi d’armi, tra cui un paio di missili aria-superficie AGM-114L Longbow Hellfire in grado di ingaggiare bersagli aerei e terrestri nonché quattro sistemi di difesa aerea portatili Stinger di Raytheon.

Alternativamente ai missili Stinger sono offerti razzi a guida laser semi-attiva (SAL) del tipo APKWS da 70 mm che possono essere impiegati sia contro bersagli aerei che terrestri od altri missili a cortissimo raggio a ricerca di calore.

L’armamento secondario del sistema di difesa aerea IM-SHORAD include una mitragliera Bushmaster da 30 mm XM914 ed una mitragliatrice coassiale M240 da 7,62 mm.

Dotazione elettronica ed elettro-ottica ampia e completa

Il veicolo Stryker è dotato di un sistema di identificazione amico o nemico (IFF) ed radar emisferico multi-missione MHR per fornire la sorveglianza aerea tattica, dotato di un’antenna AESA (active electronic digital digital scanned array), radar pulse-doppler e software-defined utilizzati per rilevare, localizzare, tracciare sia obiettivi aerei che di superficie.

Inoltre, sul veicolo Stryker è installato un sistema di avvistamento elettro-ottico/infrarosso (EO/IR) MX-GCS WESCAM di L3Harris WESCAM per fornire al comandante la sorveglianza a 360 gradi, nonché le capacità di identificazione e rilevamento del bersaglio.

Sviluppi futuri del sistema d’arma

Infine, il sistema IM-SHORAD incorpora anche una suite di guerra elettronica (EW) per fornire una migliore consapevolezza situazionale ed è pensato per evolvere in futuro, supportando armi ad energia diretta (laser) in via di sviluppo.

Foto @US Army

Articolo precedente

Servizi di supporto per i motori del F-35

Prossimo articolo

Fincantieri definisce i principali termini e condizioni per l’acquisto di Remazel Engineering S.p.A.

Latest from Blog

Ultime notizie