fbpx

Gli Stati Uniti ritirano il primo F-5 Tiger II in Svizzera

Le Forze Armate Statunitensi hanno ritirato il primo di 22 caccia Northrop F-5 Tiger II, di cui 16 F-5E (monoposto) e 6 F-5F (biposto), dismessi dalle Forze Aeree Svizzere.

Nel 2020 il Governo svizzero, tramite l’Ufficio federale degli armamenti (Armasuisse), ha venduto questi aerei alla Marina degli Stati Uniti che impiega il modello Tiger II per compiti di “aggressor”, simulando le tattiche di combattimento adottate e seguite dalle forze aeree ostili.

Il primo caccia smontato è stato trasportato per via aerea dall’aereo Lockheed KC-130J del Corpo dei Marines che è atterrato appositamente presso la base aerea di Emmen.

La vendita comprende anche materiale di terra, ricambi e lavori preparatori per il trasporto negli Stati Uniti, per un totale di circa 32,4 milioni di dollari.

Buona parte della flotta svizzera di F-5 Tiger II è già stata venduta in precedenza, inclusi 44 aerei acquistati dalla US Navy alcuni anni fa.

Gli F-5E Tiger II rimasti in Svizzera, 25 esemplari 18 dei quali sono attualmente in servizio, sono impiegati dalle Forze Aeree per scopi di addestramento, traino bersagli e dimostrazioni di volo della squadra acrobatica “Patrouille Suisse”.

In attesa dei 36 F-35A ordinati, questi F-5E insieme ai residui F/A-18A/B MLU costituiscono la componente di volo addestrativa avanzata e da combattimento delle Forze Aeree Svizzere.

Fonte Ufficio federale degli armamenti

Foto Ufficio federale degli armamenti/Nicolas Monsch

Articolo precedente

Un piccolo aeroporto in Micronesia per l’USAF, un piano da 400 milioni di dollari

Prossimo articolo

Nuovo pacchetto belga di aiuti per l’Ucraina

Latest from Blog

Ultime notizie