giovedì, Gennaio 20, 2022

Gli Stati Uniti trasferiscono alla Giordania tre C-130H

-

La Royal Jordanian Air Force (RJAF), l’US Air Force (USAF) e l’Ambasciata degli Stati Uniti in Giordania hanno celebrato il trasferimento di tre aerei da trasporto C-130H dall’USAF alla RJAF in una cerimonia alla quale hanno partecipato il Capo di Stato Maggiore della Difesa Giordana ed i vertici della RJAF.

Per gli Stati Uniti, hanno partecipato l’Ambasciatore Henry T. Wooster, il direttore regionale USAF per l’assistenza alla sicurezza, il Generale di brigata Todd Dozier ed il Colonnello David Kobs, addetto militare dell’ambasciata statunitense. 

LA RJAF ha ricevuto due dei velivoli C-130H dallo scorso settembre, con il terzo in consegna a gennaio 2022. 

Il trasferimento di questi velivoli pronti per la missione fa parte di un mandato del Congresso degli Stati Uniti per limitare le dimensioni della flotta C-130 dell’USAF. 

Il programma di trasferimento C-130 Ramp-to-Ramp (R2R) è il primo programma USAF a trasferire risorse completamente attive e funzionali ai principali partner di sicurezza in tutto il mondo. 

Il programma R2R ha consegnato il suo primo aereo nell’aprile 2021 e fino ad oggi ha consegnato otto dei trenta previsti a livello globale.  

Il trasferimento dei velivoli C-130H aumenta la capacità di trasporto aereo tattico ad ala fissa della RJAF di quasi il 50% e le consente di risparmiare circa 30 milioni di dollari in costi di ristrutturazione delle apparecchiature. 

I tre velivoli hanno ricevuto recenti aggiornamenti delle apparecchiature e un’avionica interoperabile aggiornata ed ora saranno integrati nella flotta RJAF. 

La RJAF ha in servizio velivoli C-130 da oltre 50 anni come componente chiave della sua flotta di trasporto. La flotta C-130 supporta le Forze Armate Giordane attraverso il lancio di paracadutisti e merci, ma anche ruoli non militari tra cui il supporto per i soccorsi in caso di catastrofe, missioni umanitarie e missioni di evacuazione medica. L’anno scorso, a pochi giorni dalla tragica esplosione a Beirut, i C-130 giordani erano in volo per fornire rifornimenti essenziali per assistere il popolo libanese.   

In seguito al trasferimento dei C-130, il Mobile Training Team dell’USAF fornirà formazione di base ed avanzata dell’equipaggio di volo e di manutenzione giordani, in linea con la visione degli Stati Uniti di fornire un approccio globale allo sviluppo delle capacità per i principali partner di sicurezza. 

Fonte US Mission in Jordan

Ultime notizie

La Royal Australian Air Force (RAAF) ha ricevuto la prima testata BLU-111 (AUS) B/B prodotta in Australia per le Guided...
La fregata FREMM Carlo Margottini della Marina Militare ha eseguito manovre navali insieme alle unità della Sesta Flotta dell'U.S....
Il Lockheed Martin Sikorsky-Boeing SB>1 DEFIANT ha completato con successo i voli di prova del profilo di missione FLRAA...
Le rotte seguite dagli aerei in Europa stanno diventando di giorno in giorno sempre più interessanti da analizzare.A causa...

Da leggere

Italia e Stati Uniti piantano alberi a Gibuti

Il 7 gennaio 2022, militari italiani e statunitensi hanno...

Intelsat firma un accordo con Thales Alenia Space

Intelsat, operatore della più grande rete integrata satellitare e...