mercoledì, Ottobre 20, 2021

I militari italiani del TAAC-W continuano il supporto delle Forze di Sicurezza afgane

-

Il contingente italiano del TAAC-W (Train Advise Assist Command West) impegnato nella Missione NATO in Afghanistan “Resolute Support“, sotto il comando del Generale di Brigata Beniamo Vergori, sta continuando a svolgere il proprio ruolo di assistenza e supporto a favore di tutti i settori dell’apparato delle Forze di Sicurezza afgane, attraverso una dettagliata pianificazione e preparazione delle attività svolte, nonostante le limitazioni imposte dalle misure di prevenzione contro la diffusione del COVID-19.

Il training e l’assistenza, sempre condotte con modalità “sensitive”, ovvero agendo con attenzione e rispetto, toccano tutti i principali settori, e sono tese a fornire ai partner afgani strumenti e suggerimenti concreti negli ambiti afferenti alla condotta delle operazioni, cercando a esempio di far percepire l’importanza di saper sfruttare sempre meglio, a proprio vantaggio, il terreno, in modo da avere posizioni dominanti che garantiscano una maggiore efficacia, protezione ed impiego dei propri assetti operativi.

Le procedure per il sostegno logistico sono mirate principalmente all’acquisizione di una sempre maggiore capacità di pianificazione e di coordinamento fra le varie branche, rendendoli capaci di soddisfare le reali esigenze operative. Per citare un esempio, la branca delle trasmissioni orientata non solo al coordinamento nell’impiego, ma anche all’acquisizione degli apparati più idonei a garantire la funzione di Comando e Controllo.

Fortemente apprezzate dagli afgani risultano essere le attività svolte con gli artificieri italiani nella lotta a una delle minacce più pericolose presenti sul territorio, ovvero quella rappresentata dagli ordigni esplosivi.

Di rilievo anche l’operato del personale dell’Arma dei Carabinieri, che assicura il proprio contributo a favore delle forze di Polizia locali, con le quali sono ormai consolidati profondi e proficui rapporti in tutte e quattro le provincie dell’Ovest dell’Afghanistan nel quale opera il Contingente, mentre il personale dell’Aeronautica Militare italiana affianca quotidianamente i colleghi afgani in tutti i settori tecnici fondamentali per la gestione e il controllo delle attività aeroportuali.

Fonte: Comunicato Stampa Marco Amoriello OF 4 ITA ARMY Train Advise and Assist Command West (TAAC-W)

Ultime notizie

Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato varato il nuovo pattugliatore d'altura P.04 “Osum” destinato alla Guardia...
Nella terza decade del mese di settembre sono approdati in Parlamento, alle Commissioni Difesa della Camera dei Deputati e...
Secondo quanto riferito dallo Stato Maggiore delle Forze Armate sud coreane e confermato dal Governo di Tokyo, oggi è...
Il cacciatorpediniere HMS Diamond della classe Type 45, parte del Carrier Strike Group, è nuovamente costretto ad abbandonare la...

Da leggere

Naval Group costruirà i nuovi pattugliatori oceanici della Marine Nationale

La DGA (Direzione Generale degli Armamenti francese) ha assegnato...

Al via la costruzione della prima fregata australiana classe Hunter

Più di 28 tonnellate di acciaio australiano sono state...