fbpx

I Paesi Bassi supportano lo sforzo bellico ucraino con sistemi prodotti nella Repubblica Ceca

Il Generale Eichelsheim, Comandante delle Forze Armate (CDS) dei Paesi Bassi, ha visitato Excalibur Army ed ERA, due produttori di armi nella Repubblica Ceca che riforniranno l’Ucraina. L’Ucraina ha bisogno di armi tra cui il moderno sistema d’artiglieria DITA, e, per far fronte a quest’impellente esigenza, i Paesi Bassi hanno recentemente ordinato nove di questi sistemi per le Forze Armate di Kiev.

Il DITA è un moderno e potente sistema d’artiglieria semovente che combina la potenza di fuoco del cannone da 155/52 mm con la mobilità di uno chassis Tatra 815 815 ed è alimentato da un motore Tatra T3C-928-90 con 300 kW di potenza; il cannone ed il sistema di controllo del fuoco sono stati derivati da quelli installati sulla serie DANA M2 ricevendo importanti aggiornamenti per gli strumenti di diagnosi, navigazione, calcolo automatico dei parametri di fuoco, selezione del munizionamento e sistemi di mira automatico.

Il DITA è un sistema completamente protetto da proiettili di piccolo calibro, schegge, esplosioni di mine ed ordigni improvvisati; ha la possibilità di sparare proiettili con propulsione razzo assistita fino a 39 km oppure munizioni guidate per attacchi di precisione oltre i 50 km di distanza. La celerità di tiro è pari a 5-6 colpi al minuto, mentre la dotazione a bordo del veicolo è di 40 proiettili in totale. Grazie alla completa automazione del mezzo l’equipaggio dell’obice è composto da soli due operatori, con una postazione per un terzo membro dell’equipaggio nella torretta in caso di necessità.

Durante la visita, il generale ha anche ispezionato un sistema radar chiamato VERA-NG di sorveglianza passiva in grado di rilevare obiettivi aerei, marittimi e terrestri con portata massima di 400 km. Il sostegno all’Ucraina rimane la massima priorità per i Paesi Bassi.

In precedenza, i Paesi Bassi avevano ordinato 100 cannoni antiaerei MR-2 Viktor, un sistema C-UAS di facile impiego molto utile nel contrasto della minaccia aerea portata dai velivoli a pilotaggio remoto costituito da un impianto binato di mitragliatrici pesanti calibro 14,5 mm con rateo di fuoco di 600 colpi al minuto dotato di sistema di mira diurno/notturno installato su pic up Toyota, ed insieme a Danimarca e Stati Uniti 100 carri armati T-72 modernizzati nella Repubblica Ceca da Excaliber Army ed ERA, un modello di mezzo da combattimento ben conosciuto dagli equipaggi ucraini.

Dopo il collaudo, l’equipaggiamento sarà spedito direttamente in Ucraina dove non necessità di ulteriori controlli. I Paesi Bassi stanno investendo nella capacità produttiva dell’industria europea della difesa per garantire la sicurezza dell’Europa, e molti altri paesi e aziende europee stanno avviando collaborazioni per aumentare la capacità produttiva, come un progetto per una linea di produzione europea di missili di difesa aerea in Germania.

Fonte e foto @Ministero della Difesa dei Paesi Bassi

Latest from Blog

Ultime notizie