sabato, Gennaio 29, 2022

I Predator dell’Aeronautica Militare hanno raggiunto le 55.000 ore di volo

-

Nel anno 2020 i velivoli MQ-1C Predator A+ e MQ-9A Predator B in servizio con l’Aeronautica Militare hanno volato 7.100 ore, portando il totale di ore volate a ben 55.000.

MQ1C Predator A in volo

L’anno 2020 rappresenta anche il massimo annuale delle ore volate dalle linee MQ-1e MQ-9 dell’Aeronautica Militare.

Gli MQ-1C e gli MQ-9A operano con il 28° Gruppo del 32° Stormo di Amendola dotato anche di cacciabombardieri di quinta generazione Lockheed Martin F-35A CTOL (Conventional Take-Off and Landing) e F-35B STOVL (Short Take-Off and Vertical Landing), con il 61° Gruppo che opera con gli MQ1-C da Sigonella (Catania) e con il Task Group “Araba Fenice” che opera con gli MQ-9A fuori dal territorio nazionale.

Il 32° Stormo dipende dal Comando Squadra Aerea di Roma, per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano.

MQ-9A Predator B in volo

Predator e Reaper sono stati largamente impiegati in Italia e all’Estero per esigenze istituzionali, a supporto di altri Dicasteri, per esigenze NATO e nell’ambito della Coalizione contro lo Stato Islamico (ISIS).

Grazie alle sofisticate suite elettro-ottica installata gli MQ-1C e MQ-9A sono in grado di svolgere le missioni ISR (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance), preziosissime per l’acquisizione di informazioni aggiornate.

Inoltre, in ambito nazionale e di coalizione, gli UAV o APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) MQ-1C e MQ-9A svolgono anche la delicata missione ISTAR (Intelligence Surveillance Target Acquisition Recoinnissance) a favore dei velivoli italiani ed alleati.

Entrambi i velivoli sono prodotti dalla General Atomics Aeronautical Systems.

Gli MQ-1C Predator A+ hanno un’apertura alare di 14,8 metri, una lunghezza di 8,2 metri, altezza di 1,82 metri, e raggiungono una velocità di crociera di 135-160 km/h, tangenza operativa di 7800 m. L’ autonomia è di 24 ore on station a 926 km dalla base di partenza con peso massimo al decollo di 952 kg. Sono dotati di un un motore Rotax 912 a quattro cilindri ed hanno un carico utile pari 204 kg (sensori elettro-ottici, radar ad apertura sintetica).

Gli MQ-9A Predator B hanno un’apertura alare di 20,1 metri, lunghezza di1 0,8 metri, altezza di 3,8 metri e raggiungono una velocità massima di 445 Km/h grazie ad un impianto propulsivo Turbo Prop da 900 HP.

Fonte e foto Aeronautica Militare-32° Stormo

                                 

Ultime notizie

Il 24 gennaio 2022 un F-35C dell'United States Navy (Strike Fighter Squadron 147) ha avuto un incidente a bordo...
Rohde & Schwarz equipaggerà l'NH90 Multi-Role Frigate Helicopter (MRFH) della Marina Tedesca con radio aviotrasportate della famiglia SOVERON che...
Prosegue l’addestramento della compagnia aviorifornimenti della Brigata Paracadutisti “Folgore” dell’Esercito, nell’ambito delle attività addestrative di specialità disposte dal Comando...
Il Belgio investirà nella Difesa quattordici miliardi di euro nei prossimi otto anni. Questo è quanto deciso dal Governo...

Da leggere

La Folgore si addestra al aviorifornimento con il Joint Precision Airdrop System

Prosegue l’addestramento della compagnia aviorifornimenti della Brigata Paracadutisti “Folgore”...

Sistemi Air Landed Aircraft Refuelling Point per l’Aeronautica Militare

Lo Stato Maggiore dell’Aeronautica ha dato mandato alla Direzione...