fbpx

I radar MADR 3D di IAI/Elta Systems nella Repubblica Ceca hanno superato le prove

Si sono completate con successo le prove dei radar 3D mobili MADR (ELM-2084 MPR) nella Repubblica Ceca. 

Gran parte dei difetti critici più importanti sono stati eliminati e permangono criticità nella documentazione che, peraltro, non influiscono sulla capacità di combattimento del sistema o sulla sua distribuzione all’Esercito Ceco. 

La Repubblica Ceca ha ordinato un totale di otto radar MADR 3D che dovrebbero essere tutti consegnati entro la fine dell’anno; attualmente sono stati forniti cinque dei detti otto sistemi.

Cinque di questi impianti radar saranno posizionati all’interno di istallazioni fisse a beneficio del Sistema integrato di difesa aerea e missilistica della NATO (NATINAMDS), mentre gli altri tre radar saranno disponibili per la protezione di obiettivi strategici e siti importanti nell’ambito del sistema nazionale di difesa aerea di emergenza della Repubblica ceca (NaPoSy PVO ČR) e, inoltre, per adempiere agli obblighi dell’ACR nei confronti Partner NATO (Capability Targets).

I nuovi radar israeliani MADR 3D sono compatibili con i sistemi NATO e sostituiranno gli impianti di radiolocalizzazione, attualmente utilizzati, obsoleti di provenienza sovietica-russa.

I MADR 3D, oltre la sorveglianza e scoperta di bersagli aerei e missili da crociera, sono in grado di tracciare UAV, razzi, proiettili di artiglieria e bombe da mortaio in arrivo.

Il sistema MADR 3D opera a bassa e media quota fino a 3000 metri ed in Israele è impiegato nell’ambito del sistema di difesa di punto Iron Dome con funzione C-RAM.

Lo stesso tipo di radar è stato selezionato dalle vicine Slovacchia ed Ungheria nonché, sempre in ambito NATO, dal Canada.

Fonte Esercito della Repubblica Ceca

Foto @IAI/Elta Systems

Articolo precedente

Al via la Settimana Velica Internazionale 2023 Accademia Navale – Città di Livorno

Prossimo articolo

Il missile AIM-120D-3 è prossimo ad essere distribuito alle Forze Armate statunitensi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie