martedì, Novembre 29, 2022

I rinforzi statunitensi nei Paesi Baltici ed Europa dell’Est

Il Presidente Joe Biden ha ordinato alle truppe statunitensi già di base in Europa di sostenere le difese delle nazioni confinanti con l’Ucraina.

Pertanto, Biden ha ordinato al Segretario alla Difesa Lloyd J. Austin III di spostare le forze all’interno dell’area di operazioni del Comando Europeo degli Stati Uniti verso le Repubbliche Baltiche, la Polonia e il fianco sud-orientale dell’Ucraina.

Le forze statunitensi si muoveranno entro una settimana, hanno detto i funzionari del Dipartimento della Difesa.

Il dispiegamento segue la rinnovata invasione russa dell’Ucraina orientale e la mobilitazione delle forze disposta del Presidente russo Vladimir Putin lungo i confini dell’Ucraina.

In particolare il Segretario alla Difesa Austin ha ordinato ad una task force costituita da un Battaglione di Fanteria di circa 800 soldati di schierarsi dall’Italia alla regione baltica. Ha anche approvato il movimento di un massimo di otto caccia bombardieri Lockheed Martin F-35 Lightning II di spostarsi dalla Germania a posizioni operative sul fianco orientale della NATO.

Venti elicotteri da combattimento AH-64 Apache saranno dispiegati anche dalla Germania alla regione baltica ed altri 12 elicotteri Apache si sposteranno dalla Grecia in Polonia.

Questo personale aggiuntivo sarà riposizionato per rassicurare gli Alleati della NATO, al fine di scoraggiare qualsiasi potenziale aggressione contro gli Stati membri della NATO e addestrarsi con le forze della nazione ospitante; questo è quanto dichiarato per iscritto da funzionari del DOD. Tutte le forze impegnate sono sotto il comando del Generale dell’Air Force Tod D. Wolters, comandante del Comando Europeo degli Stati Uniti.

I funzionari del DOD hanno detto che le mosse al momento hanno carattere temporaneo.

Queste mosse sono le ultime di una serie progettata per rassicurare gli Stati Alleati in prima linea. Gli Stati Uniti in precedenza hanno trasferito 1.000 soldati da una Brigata Stryker dalla Germania alla Romania. Una squadra di combattimento della brigata di fanteria dell’82a Divisione Aviotrasportata sarà schierata in Polonia da Fort Bragg, nella Carolina del Nord. Le unità Stryker a livello di compagnia saranno dispiegate in Ungheria e Bulgaria.

Inoltre, il Segretario alla Difesa Austin ha ordinato che 8.500 uomini raggiungano un maggiore stato di prontezza nel caso in cui la NATO attivasse la sua Forza di Reazione Rapida formata da quarantamila uomini.

Complessivamente, sono circa 90.000 militari statunitensi con sede in Europa.

Fonte e foto Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI