sabato, Dicembre 4, 2021

Il cacciatorpediniere HMS Diamond è nuovamente in avaria, dopo Taranto ora Singapore

-

Il cacciatorpediniere HMS Diamond della classe Type 45, parte del Carrier Strike Group, è nuovamente costretto ad abbandonare la propria missione di scorta alla portaerei HMS Queen Elizabeth per problemi di natura tecnica.

La formazione navale inglese ha partecipato al 50° Anniversario del Five Power Defense Arrangements (FPDA) ma l’HMS Diamond non era presente alla rassegna navale.

L’Ambasciata del Regno Unito ha confermato che il cacciatorpediniere “non è stato in grado di partecipare all’evento di lunedì poiché ha avuto qualche problema tecnico.”

La causa dello stop forzato non è stata resa nota ma secondo alcune fonti il problema non riguarderebbe l’impianto propulsivo oppure il sistema di alimentazione elettrica.

L’HMS Diamond ha avuto un guasto all’apparato propulsivo a luglio 2021 mentre il Carrier Strike Group era in procinto di attraversare il Canale di Suez.

Per le necessarie riparazioni la nave inglese è rimasta ormeggiata al porto italiano di Taranto prima di riprendere il viaggio.

Attualmente la copertura aerea a lungo raggio alla HMS Queen Elizabeth ed al suo gruppo da battaglia è assicurata dall’HMS Defender.

Turbine e generatori dei Type 45

Le due turbine, due generatori e due motori elettrici delle Type 45 (Fonte: Rolls Royce)

I cacciatorpedinieri Type 45 sono equipaggiati con due turbine a gas Rolls Royce WR-21 da 21,5 MW di potenza già al centro di numerose polemiche.

Le navi adottano un innovativo sistema IEP (Integrated Electric Propulsion) dove le turbine e due generatori diesel Wärtsilä 12V200 forniscono energia elettrica sia per i sistemi di bordo che per i motori elettrici da 20 MW che forniscono la propulsione.

Schema propulsione IEP dei Type 45 (Fonte: Shem1805)

I vantaggi sono l’eliminazione delle eliche a passo variabile, la possibilità di posizionare le componenti del sistema di propulsione in modo più efficiente e la possibilità di poter effettuare aggiornamenti in futuro.

Altrettanto corposa è però la lista di inconvenienti che questo complicato sistema ha registrato in passato ed apparentemente continua ad avere.

Le due componenti più delicate sono l’intercooler ed il recuperatore che ha il compito di migliorare le prestazioni della turbina.

Quando uno dei due componenti si rompe, evento che non viene descritto così raro, le prestazioni della turbina diminuiscono rendendo il carico sui generatori diesel troppo elevato. La nave rimane dunque senza propulsione.

Un secondo problema riguarda il comportamento delle turbine WR-21 in acque calde dove le prestazioni calano repentinamente.

L’HMS Daring ha registrato avarie alla propulsione nel novembre 2020 ed aprile 2012, l’HMS Dauntless nel febbraio 2014 e l’HMS Duncan nel novembre 2016.

Per arginare i problemi, nel marzo 2018, il Ministero della Difesa di Londra ha assegnato un contratto (PIP – Power Improvement Project) da 160 milioni di sterline per la sostituzione dei due generatori diesel attualmente installati con tre generatori diesel. Grazie a questa modifica anche senza turbine il cacciatorpediniere può navigare.

La prima nave a ricevere questo aggiornamento è l’HMS Dauntless che dovrebbe ritornare in servizio nel corso del 2021. I lavori, la cui durata prevista era sei mesi, sono iniziati 14 mesi fa.

Immagine di copertina: Type 45 air-defence destroyer HMS Diamond (D34) photographed by Brian Burnell inbound to Portsmouth Naval Base at 10.19 GMT on 17 June 2016.

Ultime notizie

Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...
Alla presenza del Ministro della Difesa di Ankara, Hulusi Akar, il cannone 76/62 prodotto dall'azienda turca MKE ha effettuato...
Forsvarsmateriell o Norwegian Defence Materiel Agency ha siglato con la compagnia privata statunitense Draken International un contratto per la cessione...

Da leggere

Esercitazione interforze “Lampo 21”

Si è svolta l'esercitazione complessa "LAMPO '21", l'attività della...

Avviata la produzione di serie dei missili ipersonici Tsirkon per la Marina Russa

Secondo la TASS, il missile ipersonico Tsirkon sarebbe stato...