Il Caio Duilio nel Carrier Strike Group della H.W. Bush

0
336

Il Carrier Strike Group (CSG) 10 è stato raggiunto dal cacciatorpediniere della marina italiana ITS Caio Duilio (D 554) durante un’esercitazione di addestramento composito (COMPTUEX).

COMPTUEX è progettato per integrare completamente il George HW Bush CSG, sotto il comando del CSG-10, come forza di combattimento coesa e multi-missione e testare la capacità del gruppo di svolgere operazioni di combattimento sostenute dal mare.

Lavorando insieme per aumentare l’interoperabilità e la partnership, Ciao Duilio è stato un membro unificato del CSG10 poiché la nave italiana ha partecipato a tutti gli eventi durante l’esercizio di addestramento dalla pianificazione fino all’esecuzione.

“È importante allenarsi insieme ai nostri partner e alleati per rafforzare la nostra capacità di operare insieme come un’unità coesa”, ha affermato il contrammiraglio Dennis Velez, comandante del CSG-10 e del George HW Bush CSG. “La navigazione e l’addestramento con la nave della Marina Militare italiana hanno consentito le ‘ripetizioni e serie’ necessarie per costruire una base di fiducia e unità. Una fondazione necessaria per operare efficacemente insieme durante qualsiasi missione affidata al gruppo di sciopero.

Con il proseguimento dell’esercizio, l’interoperabilità tra CSG10 e Caio Duilio si è sviluppata ampiamente.

Maria Alberico, un ufficiale di marina statunitense cresciuto a Napoli, in Italia e attualmente assegnato alla USS Bulkeley (DDG 84), ha avuto l’opportunità di attraversare il ponte a Caio Duilio. Verso la fine del COMPTUEX, il comandante di Caio Duilio ha permesso alla Alberico di stare di guardia sul ponte e persino guidare la nave mentre navigava insieme alla petroliera di rifornimento della flotta USNS Leroy Grumman (T-AO 195).

“Nelle ultime quattro settimane a bordo dell’ITS Caio Duilio come ufficiale di collegamento navale (LNO) e ufficiale di cambio, sono stata in grado di essere ufficiale di coperta sotto istruzione e ricevere formazione su come la nave conduce manovre speciali”, ha affermato Maria Alberico, “Sono grata per l’opportunità che il capitano Rollo mi ha dato. Il suo tutoraggio e la sua guida mi hanno permesso di capire rapidamente come mantenere la stazione con piccoli aggiustamenti di velocità e rotta. Nel complesso, l’equipaggio della nave è stato fantastico. Fanno ogni sforzo per farmi sentire parte dell’equipaggio e mi sento più vicino alle mie radici italiane che mai. Questo è davvero un equipaggio straordinario e apprezzo ogni momento che trascorrerò a bordo”.

Il coaching rappresenta il forte rapporto che l’Italia e gli Stati Uniti condividono e l’impegno di ciascuna nazione nel rendersi migliori marinai a vicenda.

“La guardiamarina Alberico si è allenato e sta facendo la guardia sul ponte ogni giorno sul Caio Duilio, acquisendo una preziosa esperienza in preparazione per qualificarsi per l’ufficiale di coperta in corso”, ha affermato il tenente Christopher Barmore, LNO a bordo di Caio Duilio. “I risultati del suo duro lavoro sono stati mostrati mentre eravamo al fianco dell’USNS Leroy Grumman mentre combinava l’intuizione, la teoria della manovrabilità della nave e il consiglio del capitano Rollo, comandante dell’ITS Caio Duilio, di mantenere la stazione durante il rifornimento. L’evento è stato davvero speciale e anche l’equipaggio della nave ha condiviso l’eccitazione”.

Il CSG-10 è composto da George HW Bush, l’incrociatore missilistico guidato di classe Ticonderoga USS Leyte Gulf (CG 55), i cacciatorpediniere missilistici guidati di classe Arleigh Burke USS Delbert D. Black (DDG 119), USS Truxtun (DDG 103) ), USS Nitze (DDG 94) e USS Farragut (DDG 99) e tutti gli squadroni di Carrier Air Wing (CVW) 7.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui