fbpx

Il Canada annuncia un pacchetto di aiuti militari da 500 milioni di dollari per la Ucraina

Il Primo Ministro Justin Trudeau ha annunciato ulteriori misure e investimenti per continuare a sostenere l’Ucraina.

Assistenza militare per l’Ucraina: il Canada si impegna a rispondere all’invasione illegale e non provocata della Russia continuando a fornire un supporto militare immediato all’Ucraina, come ad esempio, 500 milioni di dollari in nuovi finanziamenti per l’assistenza militare per sostenere la capacità dell’Ucraina di rispondere all’aggressione russa.

— L’operazione UNIFIER sarà estesa fino al 2026, fornendo una significativa capacità alle forze armate canadesi di rispondere alle urgenti esigenze di formazione dell’Ucraina.

— Il Canada contribuirà agli sforzi multinazionali per addestrare i piloti e mantenere e supportare gli F-16 dell’Ucraina, sfruttando l’esperienza canadese in questi settori.
— Il Canada contribuirà anche al centro di manutenzione dei carri armati Leopard 2 in via di attivazione in Polonia.
— Il Canada fornirà 288 missili AIM-7 da rivilitarizzare negli Stati Uniti per l’uso nei sistemi di difesa aerea, che sosterranno l’Ucraina nei suoi sforzi per i suoi cieli. 

–Dai finanziamenti esistenti, il Canada fornirà 10.000 colpi di munizioni da 105 mm alle forze armate ucraine.
— Il Canada ha già consegnato 78 veicoli all’Ucraina ed i prossimi 122 veicoli Roshel saranno consegnati nelle prossime settimane.

Sanzioni e misure economiche: basandosi sul principale lavoro del Canada sul sequestro dei beni dei responsabili e dei beneficiari degli atti di aggressione della Russia, il Canada si è impegnato a imporre ulteriori sanzioni.

Il Canada è stato il primo nel G7 ad approvare una legislazione che ci consente di perseguire il sequestro e la confisca dei beni russi sanzionati. Nell’ambito degli sforzi a livello mondiale, il Canada sta sequestrando un aereo cargo Antonov 124, precedentemente operato dal vettore russo Volga-Dnepr ed avviando la fase giudiziaria del processo di confisca.

In risposta diretta ai tentativi della Russia di distruggere i siti culturali, le istituzioni e l’identità dell’Ucraina, il Canada sta imponendo nuove sanzioni contro 24 individui e 17 entità in Ucraina nell’ambito dei regolamenti sulle misure economiche speciali (Ucraina).

Assistenza umanitaria Risposta alla rottura della diga di Nova Kakhovka: Il crollo della diga di Nova Kakhovka illustra ancora una volta il prezzo devastante sostenuto dai civili per l’invasione della Russia. Il Canada sta stanziando 10 milioni di dollari in nuovi finanziamenti per una risposta immediata alla catastrofe e reindirizzando 37,5 milioni di dollari in fondi precedentemente stanziati per l’Ucraina per sostenere le organizzazioni che rispondono ai bisogni delle persone nelle regioni colpite dalle inondazioni. Il Canada si impegna inoltre a fornire risorse aggiuntive per la ricostruzione post-alluvione.

Salute mentale: per rispondere al bilancio duraturo della salute mentale della guerra sui cittadini ucraini, il Canada sta finanziando progetti a sostegno di iniziative di salute mentale in Ucraina. Ciò include:
— Società civile e gruppo di risorse psicologiche basate sul volontariato: il Canada stanzierà circa $ 64.000 per sostenere le persone nella regione di Dnipro che affrontano problemi di salute mentale.
— Istruzione per la resilienza: il Canada stanzierà circa 52.000 dollari per sostenere insegnanti e bambini nelle regioni dell’Ucraina colpite dalla guerra attraverso corsi educativi e tutoraggio.
— Traumi di guerra: il Canada stanzierà circa 50.000 dollari per il programma educativo “Guarigione dei traumi di guerra per i leader locali delle comunità in Ucraina”.
— Phoenix NeuroRoom – Supporto psicosociale: il Canada stanzierà oltre 99.500 dollari per aiutare il personale medico nella regione di Kharkiv a far fronte alle traumatiche esperienze di guerra.

Gli investimenti annunciati si basano sull’impegno del Canada di oltre 8 miliardi di dollari in finanziamenti per l’assistenza finanziaria, militare, umanitaria, allo sviluppo e all’immigrazione in Ucraina. Inoltre, il Budget 2023 concede un prestito di 2,45 miliardi di dollari al governo ucraino per quest’anno, con l’obiettivo di sostenere la ripresa e la ricostruzione dell’Ucraina.

Il Canada si impegna a continuare a lavorare a stretto contatto con gli Alleati della NATO, l’UE e i partner del G7, nonché con la più ampia comunità internazionale per coordinare le sue misure di risposta e il sostegno all’Ucraina, e considerare il Presidente Putin e coloro che sono complici della sua guerra non provocata, ingiustificabile e illegale, responsabile. Il Canada ha condannato fermamente la brutale invasione della Russia a livello bilaterale, nonché presso le Nazioni Unite, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), la NATO e altri forum multilaterali, e continuerà a farlo.

Fonte Gabinetto del Primo Ministro del Canada

Foto @Naval Air Systems Command

Articolo precedente

A BAE Systems un importante contratto dalla Corea del Sud per il sistema Archerfish di neutralizzazione delle mine navali

Prossimo articolo

Ufficializzata dalla Germania la cessione dei sistemi MANTIS alla Slovacchia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie