fbpx

Il Comitato militare della NATO discute la cooperazione militare NATO-Georgia

Il 30 gennaio 2023 il Comitato militare della NATO ha discusso della cooperazione militare tra NATO e Georgia. Lo scopo della riunione era discutere l’attuale situazione della sicurezza in Georgia e nei suoi dintorni, lo sviluppo del suo settore della sicurezza, i suoi contributi alle missioni e operazioni a guida NATO e la sicurezza marittima nel contesto del Mar Nero.

Aprendo la riunione, il presidente del Comitato militare della NATO, l’ammiraglio Bauer ha dato il benvenuto al rappresentante militare georgiano, il generale di brigata Irakli Dzneladze e alla sua delegazione alla prima riunione in questo formato, quest’anno. 

L’ammiraglio Bauer ha sottolineato l’importanza del partenariato NATO-Georgia: “NATO e Georgia sono partner da quasi 30 anni e in questo periodo abbiamo costruito una cooperazione reciprocamente vantaggiosa che ha arricchito e consolidato il nostro partenariato”. Il generale di brigata Dzneladze ha ringraziato l’ammiraglio Bauer per l’opportunità di parlare al Comitato militare. Ha sottolineato che il ministero della Difesa georgiano “continuerà a rafforzare la sua cooperazione efficiente e orientata ai risultati con l’Alleanza, attraverso il pieno utilizzo di tutti i meccanismi pratici, e sta guardando con fiducia all’intensificazione della cooperazione militare con la NATO.”

In risposta al briefing sugli impegni in corso e futuri della Georgia per le operazioni e le missioni della NATO, il Comitato militare ha esteso i propri ringraziamenti e congratulazioni al Rappresentante militare georgiano “per aver ricevuto lo status di potenziale partner operativo nell’ampliamento della missione NATO in Iraq lo scorso anno e per aver applicato diventare Partner Operativo per la nostra Operazione Sea Guardian”. L’ammiraglio Bauer ha osservato che “la Georgia è stata un partner risoluto e di lunga data, nonché un affidabile contributore di forza a varie operazioni della NATO. Accolgo con favore anche la vostra intenzione di aumentare la vostra partecipazione alla Forza di risposta della NATO”. 

Passando al secondo punto all’ordine del giorno, i Rappresentanti militari della NATO sono stati informati sull’attuale situazione della sicurezza in Georgia e nei dintorni, in particolare nel contesto della guerra in corso in Ucraina. “La minaccia permanente della Russia ai nostri partner a rischio è uno dei temi più importanti della NATO. Ecco perché al vertice di Madrid, i capi di Stato e di governo della NATO hanno convenuto di intensificare il sostegno politico e pratico a quei partner specifici, tra cui la Bosnia-Erzegovina, la Georgia e la Repubblica di Moldova. Li aiuteremo a rafforzare la loro resilienza e capacità di difendersi”, ha commentato l’ammiraglio Bauer.

La discussione finale si è incentrata sui rischi e le sfide in corso derivanti dalla regione del Mar Nero, in particolare all’interno del settore marittimo.

Articolo precedente

Oshkosh Defense selezionata per la prima fase del programma Common Tactical Truck del US Army

Prossimo articolo

Saab supporta la difesa antiaerea svedese

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie