fbpx

Il Degraded Visibility Landing System (DVLS) selezionato dal USMC

Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti ha selezionato L3Harris Technologies per migliorare la visibilità e la sicurezza dei piloti dell’MV-22B Osprey che atterrano in condizioni di atterraggio con visibilità ridotta a causa di condizioni meteorologiche, ostacoli o elementi oscuranti come le nuvole di polvere.

Il Degraded Visibility Landing System (DVLS) fonde i dati di navigazione e quelli raccolti dai sensori per produrre una realtà aumentata in tempo reale visualizzata su un display ribaltabile montato sul casco dei piloti per creare una rappresentazione accurata del terreno circostante, individuando i potenziali ostacoli al volo. Il DVLS mantiene i piloti spazialmente orientati al terreno ed agli ostacoli nonché lavora con i dispositivi di visione notturna esistenti per consentire atterraggi più sicuri.

Tale sistema innovativo aumenterà la consapevolezza della situazione e la fiducia dei piloti, contribuendo a migliorare l’efficacia e la sicurezza delle missioni dei Marines negli ambienti più difficili del mondo.

Il display ed il processore leggeri sono semplici da installare, configurare e utilizzare e possono essere facilmente integrati in una varietà di velivoli ad ala fissa e ad ala rotante, inclusi gli elicotteri CH-53, H-1 (AH-1Z e UH-1Y), H-60 ​​e velivoli C-130 . Il design dell’architettura aperta del sistema supporta l’iniziativa Digital Interoperability del Marine Corps, consentendo la scalabilità per supportare i futuri velivoli e programmi. È inoltre conforme al Future Airborne Capability Environment, noto anche come standard FACE, che consente una facile integrazione di nuovi sensori e sistemi.

Fonte ed immagine L3Harris Technologies

Articolo precedente

L’UH-60V entra in servizio con la Guardia Nazionale della Pennsylvania

Prossimo articolo

Prime prove in mare per l’LHD Trieste [Foto]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie