mercoledì, Ottobre 20, 2021

Il Giappone prosegue lo sviluppo di un missile ipersonico

-

Il gigantesco gruppo industriale Mitsubishi Heavy Industries (MHI) assieme alla ATLA (Acquisition, Technology & Logistic Agency) svilupperanno un nuovo missile ipersonico per le Forze Armate giapponesi.

La conferma, arrivata a Janes, apre la strada all’ambizioso programma di Tokyo per contrastare nel modo più efficace le possibili minacce provenienti da Cina e Russia.

Il Centro Ricerca e Innovazione della MHI di Nagasaki fornirà la galleria del vento, in grado di simulare oltre Mach 5, per effettuare le prove ed i test.

La MHI e la ATLA non si sono sbilanciate eccessivamente sui dettagli dell’operazione limitandosi a confermare che c’è una certa sinergia tra loro.

Attualmente i piani della ATLA contemplano due differenti armi ipersoniche: l’Hypersonic Cruise Missile (HCM) e l’Hyper Velocity Gliding Projectile (HVGP).

L’HCM sarà propulso da un motore scramjet che gli consentirà di raggiungere velocità molto elevate e molto probabilmente è proprio questo progetto al centro dei recenti colloqui con MHI.

Il portavoce della ATLA ha affermato che l’HVGP potrebbe arrivare alle Forze Armate attorno al 2026 mentre l’attività di sviluppo dell’HCM proseguirà almeno fino al 2025 ma non è ancora delineato quando diventerà operativo.

Ultime notizie

Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato varato il nuovo pattugliatore d'altura P.04 “Osum” destinato alla Guardia...
Nella terza decade del mese di settembre sono approdati in Parlamento, alle Commissioni Difesa della Camera dei Deputati e...
Secondo quanto riferito dallo Stato Maggiore delle Forze Armate sud coreane e confermato dal Governo di Tokyo, oggi è...
Il cacciatorpediniere HMS Diamond della classe Type 45, parte del Carrier Strike Group, è nuovamente costretto ad abbandonare la...

Da leggere

Naval Group costruirà i nuovi pattugliatori oceanici della Marine Nationale

La DGA (Direzione Generale degli Armamenti francese) ha assegnato...

Agusta A109 dell’Aviazione dell’Esercito termina il servizio dopo 45 anni di operatività

AGUSTA “A109” DELL’AVIAZIONE DELL’ESERCITO TERMINA IL SERVIZIO DOPO 45 ANNI...