fbpx

Il LTAMDS in azione in una esercitazione a fuoco

Raytheon, una società di RTX, ha annunciato che il suo sensore di difesa aerea e missilistica di livello inferiore, o LTAMDS, continua a progredire attraverso il test programmato dal US Army nell’ambito di un’esercitazione a fuoco svolta con successo. Osservatori militari di sette nazioni erano presenti alla dimostrazione per verificare le capacità e le prestazioni del radar.

Questa è stata la quarta dimostrazione reale per l’avanzato radar a 360 gradi noto come LTAMDS. La serie di esercitazioni, sempre più complesse, dimostra efficacemente le prestazioni del radar e l’integrazione con l’Integrated Battle Command System, o IBCS. 

Per quest’ultima esercitazione a fuoco è stato lanciato un surrogato di missili da crociera, che volava ad alta quota, ad alta velocità ed a lungo raggio in un ambiente operativo. Il LTAMDS ha acquisito e tracciato il bersaglio, ha trasmesso i dati di tracciamento al IBCS ed ha guidato un missile PAC-3 Missile Segment Enhancement (MSE) per intercettarlo.

Il programma ha raggiunto importanti traguardi di test di sviluppo nel 2023, tra cui la precedente minaccia di respirazione aerea e gli incendi di missili balistici e il completamento dei test di verifica degli appaltatori CY23. Nel complesso, LTAMDS ha raggiunto obiettivi di test complessi e ha dimostrato capacità tecniche iniziali nel suo settore primario.

Sei radar LTAMDS attualmente procedono verso l’integrazione completa con i Patriot PAC 3+/MSE e l’IBCS ed eseguono le attività di prove simultaneamente in diversi siti di test governativi e presso Raytheon. Nel 2024 proseguiranno i test rigorosi, fino dispiegare operativamente il sistema entro la fine del corrente anno.

Il LTAMDS è il radar di difesa aerea e missilistica di nuova generazione per l’US Army, un sistema ad array attivo a scansione elettronica a 360° alimentato dal nitruro di gallio prodotto da Raytheon, in grado di offrire prestazioni notevolmente superiori contro una vasta gamma di minacce, dagli aerei con e senza pilota ai missili da crociera, missili balistici ed ipersonici.

Fonte e foto @Raytheon (RTX)

Articolo precedente

GA-ASI prova il sistema di distribuzione Sonobuoy con l’MQ-9B SeaGuardian

Prossimo articolo

Estonia e Spagna firmano un accordo di cooperazione sugli appalti della Difesa

Ultime notizie