fbpx

Il Marocco fornirà parti di ricambio per i carri armati T-72 ucraini

Il Governo del Marocco ha deciso di inviare parti di ricambio per i carri armati T-72 in dotazione all’Esercito Ucraino.

La decisione marocchina è stata presa a seguito dei colloqui e trattative intercorse tra Rabat e Washington, grande sponsor ed alleato strategico del Paese Nord Africano.

Come è noto, gli Stati Uniti sostengono apertamente l’Ucraina e da quando è iniziata l’invasione russa alla fine dello scorso febbraio, hanno intavolato trattative con Paesi Alleati e partner in possesso di armamenti di produzione sovietica e russa per facilitarne la cessione a Kiev, dietro forniture di materiali di produzione occidentale.

Nel caso del Marocco l’Esercito Reale dispone di 150 carri armati T-72B4 e BK acquistati tra il 1999 ed il 2001 dalla Bielorussia. Negli anni seguenti questi carri armati sono stati sottoposti ad aggiornamenti da parte dell’impresa bielorussa PELENG JSC che ha fornito anche un consistente lotto di parti di ricambio.

Secondo quanto si è appreso da fonti locali, la fornitura marocchina riguarderà venti set completi di parti di rispetto.

L’Esercito Reale dispone di 384 M1A1SA/M1A2M, 427 M60A3/A3TTS, 225 M48, 150 T-72B4/BK e 150 VT-1A Al Khalid di produzione cinese-pakistana.

Foto Ministero della Difesa Ucraina

Articolo precedente

Missili NSM da difesa costiera per la Romania

Prossimo articolo

Rheinmetall MAN consegna alla Slovenia 40 autocarri HX 8×8

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie