domenica, Ottobre 17, 2021

Il mortaio RSG60 di Rheinmetall

-

Rheinmetall Defence ha presentato il nuovo mortaio RSG60 proposto per la fanteria e le Forze Speciali.

‎Il mortaio RSG60 è caratterizzato da caratteristiche ingegneristiche e innovative che rendono questo sistema di fuoco indiretto molto leggero e facile da gestire. Alcune regolazioni manuali rapide trasformano la versione di fanteria standard da 15,8 kg in un mortaio commando del peso di soli 6,8 kg, senza bisogno di attrezzi. Questo rende il RSG60 una soluzione appetibile in quanto con un unico sistema è possibile soddisfare requisiti diversi. ‎

RSG60 con piastra per impieghi da fanteria

‎A seconda delle munizioni e delle cariche impiegate, la versione standard può raggiungere distanze fino a 3.200 metri. Dotato di una canna lunga trenta centimetri, il raggio d’azione aumenta di circa 500 metri. La variante commando della RSG60 ha una portata utile di circa 2.000 metri. ‎

Caratteristiche peculiari

‎Lungo circa 70 centimetri, la canna è in acciaio con copertura in fibra di carbonio. Questo assicura la stabilità necessaria allo stesso tempo come peso inferiore, con un peso di circa il 30 per cento in meno rispetto a un mortaio in acciaio convenzionale. La piastra di base è realizzata in materiale composito in fibra di carbonio.

RSG60 per impiego commando

Il nuovo design di questa arma da fuoco indiretta non solo consente di risparmiare spazio, ma può essere montato e pronto a sparare in pochi secondi. Inoltre, allentando i bulloni di ritenuta, è possibile separare l’RSG60 dalla piastra di base in circa trenta secondi, trasformandolo in mortaio commando più leggero.‎

RGS60 in modalità trasporto

‎Lo sviluppo del nuovo mortaio è iniziato nell’ottobre 2017 presso la Rheinmetall Waffe Munition. L’obiettivo di Rheinmetall Defence era quello di aumentare la versatile famiglia di munizioni da 60 mm del Gruppo e l’attuale tecnologia di controllo del fuoco Rheinmetall Electronics con un sistema di armi abbinato orientato al futuro. Fin dall’inizio, il lavoro di sviluppo si è concentrato sul basso peso, velocità ed ergonomia. ‎

‎Il nuovo mortaio RSG60 ha ripetutamente superato con successo le prove di tiro a cui è stato sottoposto. ‎

Qui il comunicato ufficiale di Rheinmetall Defence https://www.rheinmetall-defence.com/en/rheinmetall_defence/public_relations/news/latest_news/index_21120.php#

Foto: Rheinmetall

Ultime notizie

Più di 28 tonnellate di acciaio australiano sono state ritirate dalla linea di produzione del cantiere navale Osborne ad...
Si è concluso nei giorni scorsi, presso la Scuola di Cavalleria, il 1° Corso “Istruttore per Operatore Blindo Centauro...
Dalla metà degli anni 2010, l'Esercito argentino (EA) ha cercato di sviluppare progetti per equipaggiare le sue Brigate corazzate...
Rheinmetall ha sviluppato una nuova versione del veicolo blindat Fuchs 6x6. Caratterizzata da un tetto alto, la nuova variante di...

Da leggere

La Russia schiera il primo reggimento di missili S-500 per la difesa di Mosca

La TASS riporta la notizia che è un primo...

La Lituania acquista un nuovo lotto di fucili d’assalto H&K G-36

Lo scorso 30 settembre il Ministero della Difesa Nazionale...