martedì, Gennaio 31, 2023

Il NASAMS ha lanciato con successo missili AIM-9X, AMRAAM ed AMRAAM-ER

Raytheon Missiles & Defense, un’azienda Raytheon Technologies, e Kongsberg Defense & Aerospace, in collaborazione con l’ufficio di pianificazione e sperimentazione strategica (SDPE) dell’Air Force Research Laboratory, hanno condotto un primo esperimento di difesa aerea di una base aerea nel suo genere.

Durante la dimostrazione, il National Advanced Surface-to-Air Missile System, noto come NASAMS, ha lanciato missili AIM-9X, AMRAAM e AMRAAM-Extended Range, ingaggiando bersagli di missili da crociera a varie distanze.

Abbiamo dimostrato come le soluzioni di difesa integrate consentono al combattente di schierare l’effettore giusto al momento giusto e al bersaglio giusto“, ha affermato Wes Kremer, presidente di Raytheon Missiles & Defense. “Utilizzando i sistemi sul campo, il nostro obiettivo è fornire ai clienti il ​​modo più rapido ed efficace per proteggere le loro persone e le infrastrutture critiche con una difesa missilistica da crociera a più livelli“.

Questo complesso esperimento ha valutato la capacità operativa della NASAMS di sparare con le tre varianti di missili quando integrato con i radar dell’Esercito Americano e la capacità di comando e controllo operativamente messa in campo dall’Aeronautica Americana, il Battle Space Command and Control Center, o BC3, sviluppato da Raytheon Solipsys. 

Durante la dimostrazione, il radar ha prima passato le informazioni di puntamento a BC3; quindi il BC3 ha trasmesso i dati chiave al Centro di distribuzione antincendio KDA per la valutazione delle minacce e l’assegnazione delle armi. L’operatore dell’FDC ha utilizzato queste informazioni per chiudere la catena di ingaggi, selezionando e sparando il missile più efficace dal lanciatore multimissili NASAMS.

“Il nostro intento era quello di informare le decisioni di investimento strategico attraverso la valutazione di capacità a basso costo e ad alto livello di prontezza tecnologica che potrebbero fornire capacità di difesa aerea a breve termine della base aerea“, ha affermato Jim Simonds, responsabile del programma di esperimenti SDPE, US Air Force. “Questa soluzione di difesa a più livelli può fornire capacità difensive immediate a una frazione del prezzo dei sistemi attualmente in campo“.

NASAMS, una soluzione di difesa aerea a medio raggio altamente adattabile, è sviluppata e prodotta congiuntamente da RMD e dalla norvegese Kongsberg Defense & Aerospace.

Questo esperimento dimostra la flessibilità della NASAMS, fornendo all’operatore alternative di fuoco avanzate per eseguire con successo scenari di minaccia complessi utilizzando una gamma di missili”, ha affermato Eirik Lie, presidente di Kongsberg Defense & Aerospace.

Fonte e foto Raytheon Missiles & Defense

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI