sabato, Ottobre 16, 2021

Il NMESIS partecipa ad un’esercitazione a fuoco

-

ll Corpo dei Marines degli Stati Uniti, in collaborazione con Raytheon Missiles & Defense, un’azienda di Raytheon Technologies, ha impiegato i Navy Marine Expeditionary Ship Interdiction Systems, o NMESIS, per lanciare un missile da attacco navale RGM-184A NSM dalla costa e colpire una nave bersaglio in mare durante una recente esercitazione operativa, la Large Scale Exercise 2021, guidata dalla Marina degli Stati Uniti. 

NSM è un missile da crociera multi-missione in grado di ingaggiare obiettivi marittimi e terrestri fortemente difesi. NMESIS combina un lanciatore NSM e un veicolo Remotely Operated Ground Unit for Expeditionary Fires (ROGUE), prodotto da Oshkosh Defense, derivato dalla piattaforma JLTV 4X4.

E’ stata la prima volta che il NMESIS è stato impiegato dalla costa per colpire un bersaglio in mare durante un’esercitazione operativa. Lo RGM-184A NSM ha centrato la nave bersaglio, l’ex fregata Ingraham (FFG-61) appartenente alla classe Oliver Hazard Perry (la versione a scafo allungato) ormai dismessa da anni (radiata nel 2015).

Il NSM è un’arma versatile ed efficace che fornisce potenza navale letale e integrata per tutti i domini.

Durante l’esercitazione, gli operatori marini hanno condotto la pianificazione della missione e il comando e controllo della NMESIS. Inoltre, il team ha provato la mobilità rapida del NMESIS trasportando il sistema su più piattaforme, tra cui un Landing Craft Air Cushion e un KC-130J. 

NSM è l’ultimo prodotto della partnership di Raytheon Missiles & Defense con la norvegese Kongsberg Defense & Aerospace. Le aziende si sono unite per produrre il NSM negli Stati Uniti per i partner militari e internazionali degli Stati Uniti. Il missile è già entrato in servizio negli Stati Uniti, nella Marina Norvegese e nei reparti di difesa costiera della Marina Polacca.

Ulteriori prove e le valutazioni finali di questo sistema saranno eseguite tra l’ultimo quadrimestre del 2021 ed il 2022; l’USMC prevede di schierare le prime batterie operative di difesa costiera missilistica NMESIS entro il 2023.

Foto US Navy-USMC

Ultime notizie

Naval Group ha consegnato alla Marina Argentina il terzo pattugliatore oceanico l'OPV A.R.A. Storni.La nave, come la precedente...
L'U.S. Army Sentinel A4 Program Office ha assegnato un contratto con procedura velocizzata a Lockheed Martin per iniziare la...
Il cantiere navale francese OCEA ha confermato l'ordine da parte della Marina della Nigeria per una seconda unità idrografica.La...
Russia e Cina hanno pesantemente criticato la nuova alleanza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia (AUKUS) affermando che...

Da leggere

Boeing annuncia le consegne nel terzo trimestre

La Boeing ha annunciato oggi le consegne nei programmi...

Israele aggiorna i suoi F-35I “Adir”

L'Israeli Air Force (IAF) ha in corso un programma...