Il nuovo missile balistico intercontinentale statunitense denominato LGM-35A Sentinel

0
236

Il nuovo sistema d’arma del Dipartimento dell’Aeronautica, il Ground Based Strategic Deterrent, è stato ufficialmente designato LGM-35A Sentinel.  

Il segretario dell’Air Force Frank Kendall ha approvato la designazione per il sistema che modernizza la gamba ICBM della triade nucleare degli Stati Uniti. 

La forza di deterrenza nucleare della nostra nazione, a due gambe gestite da aviatori, ha fornito silenziosamente uno scudo di sicurezza strategica per decenni“, ha detto Kendall. «Per tutto questo tempo, il Dipartimento dell’Aeronautica Militare ha vigilato; sempre vigile e pronto. Il nome Sentinel riconosce la mentalità che migliaia di aviatori, passati e presenti, hanno portato alla missione di deterrenza e servirà come promemoria per coloro che operano, proteggono e mantengono questo sistema in futuro sulla disciplina e la responsabilità che il loro dovere comporta .” 

L’Air Force ha stabilito che l’LGM-35A Sentinel avrebbe fornito continuità nella deterrenza strategica e sarebbe costato meno dell’estensione della vita dell’attuale flotta di missili balistici intercontinentali, composta dal vecchio Minuteman III. La sostituzione del missile degli anni ’70 modernizza la parte a terra della triade nucleare e conclude gli oltre 50 anni di servizio del Minuteman.  

Mentre l’Air Force celebra il suo 75° anniversario quest’anno, il Minuteman III Weapon System è stato e continuerà ad essere parte integrante della difesa della nostra nazione”, ha affermato il capo di stato maggiore dell’Air Force Gen. CQ Brown, Jr. “Mentre guardiamo avanti per nei prossimi 75 anni, investire nella modernizzazione nucleare è più importante che mai e ci impegniamo a passare al Sentinel, che assicurerà che la nostra nazione sia pronta a fornire deterrenza strategica per il domani“. 

Il nuovo sistema incorporerà componenti tecnicamente maturi a basso rischio, sarà caratterizzato da un’architettura modulare che può facilmente incorporare la tecnologia emergente per adattarsi ad ambienti di minaccia in rapida evoluzione e sarà più facile da mantenere rispetto al sistema Minuteman, il tutto consentirà risparmi sui costi e garantire la pertinenza poiché Sentinel opera anche negli anni ’70 del 2000. 

Il Sentinel è destinato a trasportare la testata termonucleare W87 Mod 1 (W87-1); il sistema di guida è astro-inerziale accoppiato al Global Positioning System (GPS) mentre l’apparato propulsivo è basato su un razzo tri-stadio a combustibile solido.

Sentinel è l’ICBM capace di prossima generazione di cui abbiamo bisogno“, ha affermato il generale Anthony Cotton , comandante dell’Air Force Global Strike Command. “La deterrenza nucleare è fondamentale per la nostra posizione di difesa e più importante ora di quanto non lo sia mai stata. Questo sistema sarà un deterrente altamente resiliente e capace che porterà stabilità globale a noi e ai nostri alleati per i decenni a venire”.     

Il Sentinel non sarà solo un nuovo missile, ma un sistema di lancio, volo e infrastruttura completamente integrato con moderne funzionalità di comando e controllo. Sosterrà la deterrenza integrata della nostra nazione e fornirà le basi per un ordine internazionale stabile per i nostri partner e alleati.  

Le basi missilistiche esistenti, FE Warren Air Force Base , Wyoming , Malmstrom AFB , Mont ana e Minot AFB , North Dakota, ospiteranno il nuovo sistema. L’utilizzo dell’infrastruttura nelle posizioni attuali consentirà ai sistemi d’arma Minuteman III e Sentinel di continuare a soddisfare tutti gli standard di sicurezza e sicurezza nucleare durante il periodo di transizione.

Fonte Secretary of the Air Force Public Affairs

Foto USAF

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui