fbpx

Il progetto Mosquito della RAF in crisi

Il progetto Mosquito volto a realizzare un UCAV “Loyal Wingman” destinato a cooperare con i Typhoon ammodernati e gli F-35B Lighting II oggi, ed in futuro con i Tempest della RAF è in profonda ristrutturazione e non andrà oltre la fase di progettazione.

Infatti, il Ministero della Difesa del Regno Unito ha comunicato che il dimostratore che avrebbe dovuto volare l’anno prossimo è stato cancellato ed al contempo si sta orientando ad acquisire un’analoga capacità a breve termine.

Questo farebbe pensare ad un definitivo affossamento del programma Mosquito a favore di programmi già in avanzata fase di sperimentazione (riferimento al programma Loyal Wingman ADP Boeing/RAAF australiana) ma, sempre l’UK MoD comunica che il progetto andrà avanti con una data di servizio prevista per il 2035.

La decisione, presa di comune accordo con i partner del settore, fa seguito a una revisione dettagliata del dimostratore tecnico e del più ampio programma LANCA (Lightweight Affordable Novel Combat Aircraft).

Il Rapid Capabilities Office (RCO) della Royal Air Force mira a migliorare le capacità fornite in prima linea, esplorare le opportunità presentate dalle tecnologie emergenti e sfruttare la diversità di pensiero con modi di lavorare nuovi e innovativi.

La decisione è stata informata dall’analisi parallela e dalla sperimentazione delle capacità condotte dalla RAF e dal Laboratorio di scienza e tecnologia della difesa (Dstl). L’accumulo di analisi ha concluso che una capacità e un rapporto costo-efficacia più vantaggiosi sembrano realizzabili attraverso l’esplorazione di capacità additive più piccole, meno costose, ma comunque altamente capaci.

Fonte ed immagine Ministero della Difesa del Regno Unito

Articolo precedente

Bombe GBU-39/B per diversi Paesi NATO tra cui l’Italia

Prossimo articolo

L’Australian Army riceve un’altra coppia di CH-47F Chinook

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie