fbpx

Il Regno Unito investirà 4,5 miliardi di sterline in droni

Il Regno Unito ha annunciato una nuova strategia per accelerare l’accesso ai sistemi senza equipaggio per le Forze Armate, investendo almeno 4,5 miliardi di sterline nel prossimo decennio. La strategia prevede di dotare rapidamente le Forze Armate britanniche di tecnologie innovative in aria, mare e terra, unificando l’approccio dell’Esercito, della Royal Navy e della Royal Air Force. Il Comando strategico del Regno Unito lavorerà in stretta collaborazione con l’industria per sperimentare, testare e valutare piattaforme senza equipaggio.

L’obiettivo principale è dotare le Forze Armate di capacità critiche di intelligence, ricognizione, sorveglianza, attacco e logistica attraverso l’uso dei droni. Questo nuovo approccio permetterà di abbandonare le lunghe tempistiche di sviluppo e le lunghe discussioni sui requisiti, consentendo ai sistemi senza equipaggio di essere sviluppati ed aggiornati rapidamente per tenere il passo con l’evoluzione della tecnologia e delle minacce.

L’impegno britannico per l’Ucraina

La priorità iniziale è il successo dell’iniziativa Ucraina-Regno Unito, che prevede la donazione di oltre 4.000 droni all’Ucraina da parte del Regno Unito. È previsto che oltre 200 milioni di sterline saranno destinati a fornire sistemi senza equipaggio all’Ucraina nel prossimo anno finanziario.

Questo sforzo sosterrà l’industria britannica dei droni e fornirà al contempo all’Ucraina capacità all’avanguardia per difendersi dalla Russia.

Leader mondiale nel settore dei droni

Il Regno Unito mira a diventare un leader mondiale nei sistemi senza equipaggio, lavorando con partner internazionali e progettisti di drone. Questo consentirà di esportare in un mercato globale in rapida crescita e creerà opportunità di investimento, sostenendo l’economia ed i posti di lavoro nel Regno Unito.

In tal senso il Defence Equipment and Support (DE&S), l’organizzazione di approvvigionamento del Ministero della Difesa britannico, svolgerà un ruolo chiave nel garantire il successo della strategia.

La partnership della Difesa con l’industria

La partnership con l’industria è al centro della strategia, che sfrutta il patrimonio industriale, robotico e digitale del Regno Unito. Attraverso impegni regolari e chiari con l’industria, si incoraggerà la produzione e l’adattamento rapido dei sistemi senza equipaggio per fornire vantaggi operativi alle Forze Armate britanniche.

Inoltre, il Regno Unito lavorerà a livello governativo per rendere il Paese più competitivo sul mercato globale delle esportazioni di sistemi senza equipaggio e del loro sviluppo.

Questa strategia si basa sulla ricca storia del Regno Unito nello sviluppo e nell’utilizzo di sistemi senza equipaggio, come gli MQ-9 Reaper della Royal Air Force ed i droni di piccole e medie dimensioni utilizzati dall’Army e dalla Royal Navy. La Royal Navy ha sviluppato anche capacità di superficie e sottomarine, come sistemi autonomi impiegati per lo sminamento.

Fonte Ministero della Difesa del Regno Unito

Foto @Malloy Aeronautics/BAE Systems

Articolo precedente

Austal costruirà altri due pattugliatori classe Evolved Cape per la Royal Australian Navy

Prossimo articolo

Nuovi equipaggiamenti per il personale della Bundeswehr

Latest from Blog

Ultime notizie