fbpx

Il sesto e ultimo Satellite di Allarme Missilistico SBIRS di Lockheed Martin lanciato con successo

Dopo il lancio avvenuto con successo dalla stazione della forza spaziale di Cape Canaveral in Florida , la US Space Force sta ora comunicando con il sesto satellite a infrarossi basato sullo spazio SBIRS GEO-6 in orbita terrestre geosincrona, costruito da Lockheed Martin.

L’ultimo satellite della serie di programmi SBIRS, GEO-6 si unisce alla costellazione di satelliti di allarme missilistici della US Space Force dotati di potenti sensori di sorveglianza a infrarossi e di scansione.

Il satellite GEO-6 è un trampolino di lancio verso l’allerta missilistica resiliente che sarà fornita dal successore del SBIRS, il Next Generation OPIR GEO System ( NGG ). Come SBIRS GEO-5 e GEO-6, NGG si baserà sull’LM 2100 Combat Bus modernizzato di Lockheed Martin, che fornisce funzionalità aggiuntive come cyber hardening, caratteristiche di resilienza, maggiore potenza del veicolo spaziale e propulsione ed elettronica migliorate.

Il satellite SBIRS GEO-6 sta rispondendo ai comandi della US Space Force come previsto. L’acquisizione del segnale è stata confermata 3 ore e 43 minuti dopo il decollo del satellite alle 6:29 EDT a bordo di un razzo Atlas V della United Launch Alliance (ULA). 

Il satellite è ora in orbita con la propria propulsione dopo la separazione dal razzo. I sensori di bordo raccolgono dati che consentono alle forze armate statunitensi di rilevare i lanci di missili, supportare la difesa dai missili balistici, espandere la raccolta di informazioni tecniche e rafforzare la consapevolezza situazionale sul campo di battaglia.

La missione OPIR è diventata più critica poiché la tecnologia dei missili balistici è proliferata in tutto il mondo con oltre 1.000 lanci di missili monitorati ogni anno. Lockheed Martin riconosce che è necessaria una tecnologia modernizzata per aumentare l’attuale architettura di allerta missilistica e migliorare la resilienza contro gli attacchi.

Fonte e foto Lockheed Martin

Articolo precedente

Consegnati il sesto e settimo A330 MRTT alla flotta multinazionale NATO

Prossimo articolo

2^ fase di acquisizione dei missili SPIKE LR per l’Esercito Italiano

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Altri quattro Gripen in Ungheria

Saab ha comunicato di aver sottoscritto un contratto con l’Amministrazione svedese dei materiali di difesa (FMV) ed ha ricevuto un ordine per…

Ultime notizie