fbpx

Il sistema a microonde CHIMERA provato con successo

Raytheon, un’azienda RTX, ha comunicato che insieme all’Air Force Research Laboratory ha completato con successo un test sul campo della durata tre settimane del sistema d’arma a microonde ad alta potenza (HPM) Counter-Electronic High-Power Microwave Extended-Range Air Base Defense, noto come CHIMERA. 

Il ciclo di prove si è svolto negli Stati Uniti presso il White Sands Missile Range sito nel New Mexico.

Durante i test, CHIMERA è stato impegnato con molteplici variazioni di bersagli statici ed ha dimostrato il controllo del tiro “end-to-end”, acquisendo e tracciando bersagli aerei e mantenendo il tracciamento per l’intera traiettoria di volo.

Il sistema di difesa di basi aeree a raggio esteso a microonde ad alta potenza, noto come CHIMERA, è stato costruito per sparare energia radio altamente concentrata su più obiettivi a medio e lungo raggio. Il sistema dimostrativo a terra esercita più potenza di altri sistemi HPM per sconfiggere le minacce aeree alla velocità della luce.

CHIMERA fa parte del programma DEFEND (Directed Energy Front-line Electromagnetic Neutralization and Defeat), che è un’iniziativa interforze per progettare, costruire e provare sistemi HPM per l’implementazione in prima linea. 

Raytheon sta collaborando con gli esperti dell’AFRL, della divisione Dahlgren del Naval Surface Warfare Center e del sottosegretario alla Difesa per la ricerca e l’ingegneria per completare questo programma.

Fonte Raytheon (RTX)

Foto @Air Force Research Laboratory

Articolo precedente

UAS Aerosonde impiegato a bordo della LCS USS Savannah

Prossimo articolo

Consegnati al Portogallo i primi MAN TG-MIL 4×4 per il trasporto di shelter del sistema di informazione e comunicazione tattica del Exército

Ultime notizie