fbpx

Il sistema di navigazione subacqueo portatile ArtemisPro-M di Collins Aerospace

Collins Aerospace ha annunciato il primo military underwater navigation system al mondo con M-Code (MUNS-M), un sistema di navigazione subacqueo portatile che fornisce al subacqueo una posizione precisa e include capacità anti-jamming sicure durante le missioni in acque profonde.

M-CODE è il segnale GPS militare richiesto dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per le operazioni militari ed è progettato per migliorare le capacità di posizione, navigazione e temporizzazione (PNT) e migliorare la resistenza alle minacce esistenti ed emergenti al GPS, come il jamming e lo spoofing. La soluzione MUNS-M è stata sviluppata in collaborazione con Blue Print Subsea, una società con sede nel Regno Unito che produce una gamma di prodotti portatili per la navigazione subacquea per assistere la ricerca ed il soccorso nonché localizzare oggetti sul fondo del mare.

ArtemisPro-M (M-Code GPS) di Collins è un sistema di navigazione subacquea portatile specificamente progettato per soddisfare le esigenze della comunità dei subacquei militari e funzionare in ambienti di combattimento impegnativi.

E’ dotato di ricevitore GPS YMCA incorporato e di unità ricevitore galleggiante GPS YMCA separata. Entrambi i ricevitori fanno ricorso a tecnologia con antenna L1/ L2 per fissaggi di posizione assoluta quando uno dei due si trova in superficie.

Il sistema fa ricorso ad un sonar di imaging multibeam che trasmette immagini in tempo reale in condizioni di scarsa visibilità.

ArtemisPro-M è incentrato su sensori AHRS (Attitude Heading Reference System) per ottenere informazioni sulla direzione magnetica e monitoraggio dell’orientamento; inoltre, ha un sistema Doppler Velocity Log (DVL) per ottenere informazioni di navigazione dalla direzione di nuoto del subacqueo, velocità ed altezza sopra il fondo del mare.

Non mancano il Transponder acustico ed un modem dati integrati per consentire la comunicazione da subacqueo a subacqueo e da superficie a subacqueo.

Nel sistema sono inoltre presenti video/fotocamera e luce subacquea, un sensore di temperatura dell’acqua, un sensore di pressione per una profondità subacquea accurata ed un Data-log autonomo configurabile per l’analisi post-missione.

Fonte ed immagini Collins Aerospace

Articolo precedente

Nave Marceglia verso il Golfo di Guinea

Prossimo articolo

Saab alla DSEI di Londra presenta la CB90 Next Generation

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie