domenica, Settembre 19, 2021

Il sistema JPALS di Raytheon a bordo del Cavour e Queen Elizabeth

-

Il JPALS (Joint Precision Approach and Landing System) è un sistema di avvicinamento ed atterraggio di precisione messo a punto da Raytheon per l’US Navy e per gli Alleati degli Stati Uniti.

U.S. Navy photo by Dane Wiedmann

Trattasi di un sistema di avvicinamento ed atterraggio di precisione che l’US Navy schiera sulle portaerei e sulle unità d’assalto anfibio dotate di ponte continuo in uso ai velivoli del USMC.

Peraltro, il detto sistema è stato installato anche sulla portaerei CVH 550 ITS Cavour e sulla HMS Queen Elizabeth della Royal Navy.

JPALS guida gli aerei su portaerei e navi d’assalto anfibio in tutte le condizioni atmosferiche e di superficie utilizzando la navigazione GPS ad alta precisione. Il suo collegamento dati crittografato anti-jam aiuta l’aereo a comunicare in modo sicuro con una serie di sensori GPS, antenne e apparecchiature di bordo. Senza JPALS, l’atterraggio su una portaerei con mare mosso o con scarsa visibilità è estremamente impegnativo e potenzialmente impossibile.

Questo sistema aumenta la disponibilità della missione e potenzia la capacità operativa in tutto il mondo. Infatti, la disponibilità di un sistema di appontaggio con un’affidabilità fino al 99,9% consente missioni più frequenti e anche più lunghe, indipendentemente dalla posizione o dalle condizioni meteorologiche. Il sistema utilizza i dati satellitari GPS disponibili a livello globale, anche nella regione equatoriale e vicino all’Antartide.

Il sistema JPALS è stato recentemente schierato per la prima volta, come detto, sulle portaerei Cavour e Queen Elizabeth. Entrambi i test di spiegamento hanno avuto successo e l’inclusione di JPALS supporta entrambe le Marine per far atterrare in sicurezza i loro F-35B sul ponte anche nelle condizioni più difficili. Con l’avvenuta installazione dei sistemi di appontaggio di precisione JPALS a bordo delle unità dell’US Navy, Marina Militare Italiana e Royal Navy si è creata un’interoperabilità senza precedenti tra le tre Marine.

Il Cavour è recentemente rientrato dalla trasferta negli Stati Uniti dove ha eseguito e portato a termine il ciclo di abilitazione al impiego degli F-35B, esercitandosi con i caccia Lockheed Martin F-35B JSF del Corpo dei Marines.

Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti effettuerà esercitazioni ed operazioni congiunte con la Royal Navy sulla HMS Queen Elizabeth per un anno nel ambito del Carrier Strike Group 21 a guida britannica.

L’US Navy ha lavorato sodo con la Royal Navy per garantire che JPALS fosse installato sulla HMS Queen Elizabeth prima dell’inizio dello spiegamento per le esercitazioni congiunte.

E’ interessante notare che il JPALS è installato anche sugli F-35A dell’USAF, sugli F-35C del US Navy e del USMC e sarà installato sugli UAV MQ-25 Stingray che opereranno a bordo delle CVN dell’US Navy.

Esiste anche la versione terrestre del JPALS, l’ePALS (expeditionary) sviluppata per le esigenze di rapido rischieramento, installabile e resa operativa in località remote e terreni inospitali in meno di 90 minuti. Fornisce lo stesso tipo di atterraggio guidato di precisione in situazioni di visibilità zero a terra, come polvere vorticosa o su piste temporanee.

Fonte Raytheon Intelligence & Space

Ultime notizie

Nel corso del evento DSEI 2021 a Londra, Leonardo ha annunciato che, durante lo scorso mese di luglio, presso...
L'Aeronautica Indiana secondo i media locali avrebbe siglato un contratto del valore di ventisette milioni di euro per l'acquisto...
La Bundeswehr ha assegnato a Rheinmetall un contratto quadro come parte del suo progetto "Deployed Operations Support". L'accordo è stato...
La Turchia, tramite un contratto di vendita militare straniera (FMS), ha in corso l'aggiornamento della flotta degli aerei da...

Da leggere

Primo MQ-9A Reaper del USMC

Il 3° MAW (Marine Aircraft Wing) ha immesso in...

Leonardo e Northrop Grumman per lo sviluppo di droni “elicottero” RWUAS

Leonardo e Northrop Grumman annunciano la loro intenzione di...