Il sistema missilistico russo S-500 ha completato le prove

0
505

La TASS riporta la notizia che il nuovo sistema missilistico da difesa d’area a lungo raggio S-500 ha completato le prove ed è, quindi, prossima la consegna ai reparti.

Immagine

E’ stato lo stesso Presidente Vladimir Putin , durante una conferenza con il Ministero della Difesa e le imprese, a dichiarare che il 70% dei Reggimenti Missilistici della Forza Aerospaziale è ormai armato con i sistemi missilistici S-400 e che i nuovi S-500 saranno al più presto consegnati ai reparti in configurazione semplificata. La configurazione completa dovrebbe essere raggiunta entro il 2025.

L’S-500 ” Prometey ” o 55R6M Triumfator-M è un sistema missilistico anti-balistico mobile progettato per ingaggiare missili ipersonici e missili balistici a raggio intermedio, operando fino a 600 km di distanza e 180-200 km di altitudine, o aerei AWACS a 400 km dal punto di lancio. E’ previsto anche il compito antimissile contro i veicoli di rientro nelle atmosfera dei missili balistici intercontinentali. Lo S-500 sarebbe in grado di affrontare bersagli aerei stealth.

Il sistema S-500 sarebbe in grado di agganciare fino a 10 bersagli ipersonici simultaneamente, offrendo una copertura dello spazio aereo a 360 gradi. Grazie alla possibilità di raggiungere i 200 km di altezza, il sistema è accreditato di capacità anti satellite nelle orbite basse.

I sistemi S-500 saranno integrati nella rete missilistica basata su sistemi S-400, S-350 e S-300V e saranno principalmente schierati a difesa dei siti ICBM. Le Forze Aerospaziali Russe stanno pianificando di acquistare cinque complessi S-500 ed i primi saranno integrati nel sistema di difesa aerea di Mosca.

Foto social network

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui