venerdì, Gennaio 27, 2023

Il Sottosegretario Pucciarelli ha incontrato il Ministro della Difesa olandese per rinsaldare gli ottimi rapporti di cooperazione

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa Stefania Pucciarelli, in rappresentanza dell’Italia e in delega del Ministero della Difesa, ha incontrato, presso la struttura Zviderpark dell’Aja, insieme ai titolari e delegati dei Ministeri Difesa delle 20 nazioni aderenti alla quinta edizione degli Invictus Games che si stanno svolgendo in Olanda, il Ministro della Difesa dei Paesi Bassi Kajsa Ollongren per rinsaldare ancor di più gli ottimi rapporti di cooperazione che le due Nazioni e le rispettive compagini militari difensive coltivano sia a livello bilaterale e sia nel più ampio ambito internazionale, a partire dai consessi multilaterali di comune riferimento rappresentati dalla NATO e dall’Unione Europea.

“Durante l’incontro – ha dichiarato il Sottosegretario Stefania Pucciarelli il dibattito si è focalizzato sui temi di scottante attualità e di grande rilevanza sul piano geopolitico a partire dal deprecabile ritorno di una guerra d’aggressione tra Stati sul continente europeo con le pesanti conseguenze che ciò sta comportando e comporterà anche in termini economici, sociali e di stabilità per i singoli Stati.”

Il Sottosegretario Pucciarelli ritiene che “l’Europa e il mondo stanno vivendo una fase cruciale, connotata da grande interrelazione e fluidità dei fenomeni, in cui si stanno sovrapponendo molteplici fattori destabilizzanti di natura politico-militare, climatico-ambientale, economico-produttiva e demografico-comportamentale che rendono particolarmente complessa ogni previsione sul raggiungimento di possibili nuove condizioni di equilibrio geopolitico dopo il quarantennio di confronto bipolare della Guerra Fredda; contesto dinamico che richiede una spiccata capacità adattiva, a cui però è fondamentale combinare la più salda coesione e unità d’intenti tra Paesi legati da una comune e forte identità nei valori, come nel caso dell’Europa. Ora più che mai è necessario che tutte le Nazioni europee siano unite nel condividere obiettivi comuni e spero che al più presto si raggiunga un accordo europeo sul tetto al prezzo del gas cosi come proposto dal Presidente del Consiglio Mario Draghi; solo in questo modo sarà possibile evitare il fallimento di imprese non solo italiane.

Fonte e foto Ministero della Difesa

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI