fbpx

Il veicolo di rientro Mk21A esegue con successo il test di volo programmato

L’USAF e Lockheed Martin hanno condotto un test di volo pianificato del veicolo di rientro di sviluppo Mk21A disarmato nell’Oceano Pacifico lo scorso 17 giugno.

L’Mk21A è il veicolo di rientro integrato dell’USAF ed il “front-end” critico del futuro sistema d’arma dei missili balistici intercontinentali (ICBM) del servizio, lo LGM-35A  Sentinel che sostituirà il cinquantennale LGM-30 Minuteman III a partire dal 2029.

Nel 2019 Lockheed Martin ha ottenuto dal US DoD un contratto triennale da 108 milioni di dollari per la dimostrazione TMRR (Technology Maturation and Risk Reduction) del Mark21A Reentry Vehicle (Mk21A).

Sulla base di detto contratto Lockheed Martin ha lavorato a stretto contatto con l’USAF e la National Nuclear Security Administration per fornire una soluzione tecnicamente a basso rischio e conveniente tesa a modificare i veicoli di rientro Mk21 esistenti con la capacità di fornire la testata W87-1 per il sistema d’arma deterrente strategico terrestre che sarà basato sul nuovo missile intercontinentale LGM-35A Sentinel.

Questo test di volo dalla base spaziale di Vandenberg in California ha testato i componenti e le tecnologie di progettazione Mk21A di Lockheed Martin per il veicolo e ribadisce inoltre la leadership e l’esperienza di Lockheed Martin nello sviluppo di tecnologie per veicoli di rientro efficaci ed affidabili.

Questi test sono eseguiti tramite il contratto di ingegneria e sviluppo della produzione di Lockheed Martin con l’Air Force Nuclear Systems Center.

I dati raccolti durante l’evento forniranno ulteriori informazioni sulla progettazione del Mk21A e sulle future attività di test di volo. Il programma Mk21A della compagnia si svolge nei tempi previsti.

Lockheed Martin sta maturando il suo progetto Mk21A, che include il sottosistema di armamento e spoletta e le apparecchiature di supporto, utilizzando strumenti avanzati di ingegneria digitale, tra cui modellazione e simulazione avanzate. Ciò consente efficienza nella pianificazione, riduzione dei costi e dei rischi e maggiore fiducia nelle prestazioni del sistema.

Il Sentinel è destinato a trasportare la testata termonucleare W87 Mod 1 (W87-1); il sistema di guida è astro-inerziale accoppiato al Global Positioning System (GPS) mentre l’apparato propulsivo è basato su un razzo tri-stadio a combustibile solido.

Fonte ed immagine @Lockheed Martin

Articolo precedente

UAS Altius 600M-V per Taiwan

Prossimo articolo

Pronti a raggiungere l’Europa i primi nuovi Armoured Combat Support Vehicle (ACSV) allestiti in Canada per l’Ucraina

Ultime notizie