fbpx

Immessi in orbita dieci satelliti Tranche 0 Transport Layer per la Space Development Agency

Lockheed Martin ha comunicato che sono stati immessi in orbita bassa con successo dieci satelliti Tranche 0 Transport Layer (T0TL) nel interesse della Space Development Agency statunitense per comunicazioni protette.

Dieci satelliti costruiti dalla Lockheed Martin (NYSE: LMT) sono stati schierati con successo nell’orbita terrestre bassa (LEO) a sostegno della Space Development Agency (SDA) nel ambito del programma Tranche 0 Transport Layer (T0TL) mission. T0TL di SDA è una costellazione LEO proliferata che dimostrerà una comunicazione a bassa latenza e fornirà una rete resiliente di capacità integrate.

I piccoli satelliti sono stati lanciati a bordo di un razzo SpaceX Falcon 9 dalla base spaziale di Vandenberg in California. Subito dopo il decollo, la SDA ha confermato la separazione di tutti i 10 satelliti costruiti dalla Lockheed Martin dal veicolo di lancio.

Lockheed Martin è orgogliosa di far parte della missione di SDA di dare rapidamente vita a un insieme di capacità spaziali integrate, resilienti e guidate dalle minacce“, ha affermato Joe Rickers, vicepresidente di Lockheed Martin per le comunicazioni protette. “Non vediamo l’ora di contribuire con la nostra esperienza a questa missione per rafforzare la deterrenza e fornire capacità militari avanzate nello spazio“.

Ogni satellite incorpora un bus orbitale terrestre e processori di carico utile ed è dotato di SmartSat, la piattaforma software di Lockheed Martin che semplifica l’aggiunta dinamica e la modifica rapida delle missioni in orbita tramite semplici caricamenti di app. I satelliti ospitano anche radio Link 16 per introdurre nello spazio una rete collaudata terrestre. Link-16 consentirà il targeting da sensore a tiratore collegando sistemi che includono aerei da combattimento e reti di difesa aerea e missilistica integrata (IAMD).

Lockheed Martin sta attualmente costruendo 42 satelliti per il Tranche 1 Transport Layer (T1TL) di SDA e ha recentemente ottenuto un accordo per costruire 36 dei 72 satelliti della variante Beta di SDA per la sua costellazione Tranche 2 Transport Layer (T2TL). I satelliti T1TL e T2TL Beta saranno assemblati, integrati e testati nel nuovo impianto di elaborazione di piccoli satelliti (smallsat) di Lockheed Martin, progettato per la consegna di grandi volumi di satelliti completi.  

Lockheed Martin sta collaborando con le migliori menti del settore per supportare la missione di SDA di fornire capacità spaziali resilienti per la sicurezza nazionale attraverso un approccio rivoluzionario di proliferazione e sviluppo a spirale. Una base diversificata di fornitori e partnership con piccole imprese, oltre a metodi di elaborazione ottimizzati per Smallsat, consentono all’azienda di accelerare l’innovazione e la fornitura della tecnologia.

Fonte e foto @Lockheed Martin

Articolo precedente

Airbus apre ad Amburgo il nuovo hangar per l’installazione delle apparecchiature dell’A321XLR

Prossimo articolo

Air France-KLM e Airbus avviano trattative esclusive per la creazione di una joint venture dedicata al supporto dei componenti del Airbus A350

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie