venerdì, Luglio 23, 2021

Bradley M2A2 per la Grecia

-

Fonti di stampa greca danno per conclusa la trattativa tra Washington ed Atene per il trasferimento di 350 Bradley M2A2 già appartenenti all’US Army.

Tali AIFV (Armoured Infantry Fighting Vehicles) andrebbero ad aggiungersi a 1.200 M1117 anch’essi recentemente oggetto di trattativa per essere trasferiti dagli Stati Uniti alla Grecia.

Combined Resolve XIII Live Fire 200116-A-KF690-1067.jpg

Tutti questi mezzi andranno a rinforzare l’Esercito Greco che potrà in tal modo iniziare a sostituire gli APC M113 ormai giunti alla fine della vita operativa. La famiglia M113 è ben presente nelle fila greche con circa 1.500 esemplari di diverse varianti.

Nell’Esercito Greco è presente anche un altro tipo di AIFV, il sovietico BPM-1 ex DDR di cui ne sono stati acquistati 500. Un altro APC è l’ELVO Leonidas prodotto localmente in 130 esemplari.

Caratteristiche del Bradley M2A2

I “nuovi” Bradley consentiranno all’Esercito di Atene di migliorare in modo deciso la propria componente meccanizzata che potrà operare insieme ai Leopard 2A6 HEL acquistati in 155 esemplari.

La versione A2 del Bradley è apparsa nel 1988 e monta un motore potenziato dal 600 cavalli (447 kW) con trasmissione automatica. E’ dotata di una corazza migliorata ed ha la possibilità di poter montare una corazza di tipo reattivo. Anche il sistema di stoccaggio delle munizioni è stato rivisto e sono state istallate ulteriori protezioni anti-schegge.

Nel corso del tempo tali veicoli hanno ricevuto un nuovo telemetro laser, un sistema di navigazione (TACNAV) comprensivo di un ricevitore GPS e di una bussola digitale, nonché un sistema di contromisure antimissile.

Sono armati con una mitragliera M242 Chain Gun calibro 25mm dotata di 900 colpi e di una mitragliatrice coassiale M242C calibro 7,62mm con 2.200 proiettili. Sul lato sinistro della torretta è presente un lanciatore binato per missili TOW2 di cui il mezzo trasporta 7 esemplari.

Cav equipment rolls out 150409-A-LC087-001.jpg

Ha un equipaggio di tre uomini e trasporta sino a 7 uomini. Il peso si aggira attorno alle 27 tonnellate, ha un’autonomia di poco meno di 500 km ed una velocità massima 60 km/h su strada, 48 km/h fuori strada. Ha anche discrete capacità anfibie, a differenza del predecessore M113, e può muovere in acqua sino a 7 km/h.

La blindatura nel corso del tempo è passata dalla protezione iniziale sino al calibro 14,5mm a quella attuale in grado di resistere sino a proiettili calibro 30mm.

Ultime notizie

Continua il percorso di successo di Elettronica nei programmi di Difesa Europea, iniziato nel 2017 con la partecipazione alle...
Il Ministro della Difesa del Regno Unito, Jeremy Quin, ha annunciato di aver esercitato l'opzione per ricevere tredici ulteriori...
Il programma per i nuovi sottomarini d'attacco a propulsione nucleare dell'U.S. Navy sta ancora muovendo i primi passi ma...
È stato firmato un contratto da 195 milioni di sterline per altri 13 velivoli Protector RG.1 all'avanguardia. Il Ministro della...

Da leggere

Il Regno Unito acquista altri tredici RPAS Protector

È stato firmato un contratto da 195 milioni di...

Textron Systems e General Dynamics Land Systems selezionate per l’ARV del USMC

L'USMC ha selezionato Textron Systems e General Dynamics Land...