fbpx

In Cechia addestramento iniziale con gli UAS Puma 3 AE

Gli operatori del 533° Battaglione di sistemi aerei senza pilota (UAS) dell’Esercito Ceco hanno iniziato l’addestramento con i nuovi Puma 3 AE di fabbricazione statunitense.

Il sistema a pilotaggio remoto Puma è una novità nel campo dei sistemi a pilotaggio remoto e non sostituisce nessuno dei mezzi finora utilizzati dall’Esercito Ceco. 

Il Puma 3 AE è destinato ad espandere e integrare le capacità dei soldati che appartengono alle unità di supporto al combattimento delle forze di terra. 

Il compito fondamentale del 533° Battaglione è la ricognizione optoelettronica aerea degli spazi e dei mezzi nemici, per la quala utilizza diversi tipi di veicoli e sistemi senza pilota, tra cui il veicolo aereo senza pilota RQ-11B Raven prodotto come il Puma 3 AE dalla società americana AeroVironment.

Caratteristica interessante del UAS Puma 3 AE è l’impermeabilità che ne consente l’impiego in ambienti acquatici nonché l’impiego a bordo di navi, anche in mare.

Il Puma è più grande e più pesante del Raven e servono entrambe le mani per lanciarlo, pesando più di sette chilogrammi. Il vantaggio del Raven è la trasportabilità in in uno zaino e distribuirlo anche ai soldati che si muovono a piedi. Ma il Puma, rispetto al Raven, ha una portata più lunga (fino a 20 km), vola più in alto e rimane in aria molto più a lungo(fino a 3,5 ore a secondo del tipo di batteria impiegata). È anche più silenzioso, il che, unito alla migliore risoluzione delle telecamere e alla possibilità di un maggiore zoom dell’immagine, offre maggiori possibilità di osservare il bersaglio senza essere scoperti. Inoltre, il Puma consente di determinare con maggiore precisione la posizione del nemico, che è un elemento chiave per una guida accurata del supporto di fuoco.

Come per la maggior parte delle unità militari di questo tipo, il 533° Battaglione dei sistemi senza pilota (UAS) lavora principalmente con le squadre da distribuire alle unità operative, che nel caso del Puma 3AE è composta da un caposquadra e due operatori. Per motivi pratici, tutti i membri del team possono controllare tutti i componenti del sistema Puma 3AE senza pilota.

Il 533° Battaglione dei sistemi senza pilota è stato creato tre anni fa e fa parte del 53° Reggimento di ricognizione e guerra elettronica (RECON/EW). Oltre ai suddetti mezzi, il 533° Battaglione dispone anche di droni ScanEagle e quadricotteri Vážka A.

Tutti i mezzi sono principalmente destinati alla ricognizione aerea e alla sorveglianza, ovvero per ottenere informazioni aggiornate sull’avversario o sulla zona di ​operazione. Ma possono essere utilizzati anche per guidare il fuoco delle artiglierie, per proteggere il perimetro dello schieramento delle proprie unità o per controllarne la mimetizzazione. 

Infine, gli UAS dell’Esercito Ceco possono essere utilizzati per rafforzare il sistema di soccorso della protezione civile in caso di calamità naturali.

Fonte Esercito Ceco

Foto Esercito Ceco/Maggiore Ladislav Kabát

Articolo precedente

In Slovacchia procedono i lavori di ristrutturazione dello stabilimento destinato alla produzione dei CV90

Prossimo articolo

Concluse le consegne degli NH90 NTH Sea Lion alla Marina Tedesca

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie