fbpx

In Germania provato con successo il munizionamento Vulcano

La Marina Tedesca unitamente al all’Ufficio federale per l’equipaggiamento, la tecnologia dell’informazione e l’impiego delle forze armate (BAAINBw) e due dei suoi dipartimenti tecnici militari, i WTD71 e WTD91, hanno eseguito con successo prove di tiro con le nuove munizioni Vulcano da 127 mm.

La fregata Rheinland-Pfalz ha eseguito i tiri che sono stati attentamente registrati e misurati nell’area del poligono norvegese dove è avvenuta la prova.

Il cannone da 127/64 mm LW (Lightweight) della Rheinland-Pfalz, fregata classe F125, ha tirato diverse munizioni a lungo raggio Leonardo Vulcano GLR (Guided Long Range) con traiettoria limitata a una distanza di circa 30 km.

La portata massima della munizione Vulcano GLR è accreditata di oltre 80 km.

Le munizioni Vulcano tirate hanno centrato il bersaglio, colpendolo a pochi metri di distanza l’uno dall’altro nelle immediate vicinanze, su un isolotto deserto, attorno al quale era stata disposta un’attenta sorveglianza aeronavale al fine di evitare incidenti durante la sessione di tiro.

Il Vulcano GLR impiega i dati del sistema di navigazione inerziale (INS) e del ricevitore GPS per correggere ed estendere la traiettoria di volo, ottenendo la precisione richiesta per centrare i bersagli disposti oltre la linea del orizzonte, diminuendo al massimo gli effetti collaterali e la dispersione del tiro.

Le prove in questione hanno permesso il rilascio della autorizzazione all’impiego da parte delle Forze Armate Tedesche del munizionamento Vulcano GLR e, pertanto, sarà ora disposta l’acquisizione con consegne completate prevedibilmente entro il 2026.

Il munizionamento Vulcano GLR è prodotto da una partnership tra Leonardo e Diehl Defense.

La Marina Tedesca ha in uso il cannone Leonardo/OTO da 127/64 mm LW (Lightweight) a bordo delle fregate classe F125; tale sistema d’arma, in grado di impiegare in modo ottimale il munizionamento Vulcano GLR, è stato selezionato anche per le fregate classe F126 di prossima immissione in servizio.

Foto Bundeswehr/Bereichs Ausrüstung, Informationstechnik und Nutzung der Bundeswehr (AIN)

Articolo precedente

Adeguamento del Multi Data Link – Mid Operational Capability (MOC) delle Piattaforme Aeree dell’Aeronautica Militare

Prossimo articolo

Il Regno Unito ordina nuovi NLAW per rimpiazzare quelli ceduti all’Ucraina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie