domenica, Agosto 1, 2021

In Germania ritarda il contratto per il secondo lotto di IFV Puma

-

Nel documento “Nuovo Rapporto sulla preparazione materiale dei principali sistemi d’arma della Bundeswehr” si ufficializza quanto circolava da tempo negli ambienti militari ed industriali tedeschi, il rinvio del contratto per il secondo lotto di IFV Puma.

Infatti, Il contratto per il 2 ° Lotto SPz PUMA, originariamente previsto per la metà del 2021, è stato posticipato a metà ottobre 2020 al più presto alla fine del 2022. Tale contratto dovrebbe coprire la costruzione di altri 210 IFV Puma che serviranno a sostituire un’altra aliquota di Marder.

Il Puma come sostituto del Marder

Il Puma nelle intenzioni dell’Esercito Tedesco avrebbe dovuto prendere il posto del quasi cinquantennale Marder, un mezzo all’avanguardia e che si è dimostrato assolutamente in grado di ricevere ammodernamenti piuttosto importanti.

L’Esercito Tedesco ha acquistato un primo lotto di 350 Puma dopo i primi cinque esemplari di produzione. Peraltro, questi veicoli da combattimento della fanteria hanno dimostrato più di un problema tanto che il requisito originario di 405 Puma è stato ridotto a 350, anche al fine di contenere le sperse per apportare le modifiche che sono apparse necessarie dopo le prove approfondite a cui sono stati sottoposti i primi veicoli consegnati.

Il programma Panzergrenadier VJTF 2023

Nel frattempo l’Esercito Tedesco ha lanciato una sorta di programma di ammodernamento dei primi veicoli consegnati anche con l’obiettivo di dotare la VJTF ( Very High Readiness Joint Task Force) 2023 della NATO di un materiale all’altezza dei delicati compiti assegnati. A tal fine l’Esercito Tedesco ha sottoposto ad un primo aggiornamento i primi 41 IFV Puma, pur non essendo stato completato e superato con successo il test operativo del sistema Panzergrenadier VJTF 2023 nel luglio 2020. Peraltro, alla luce dei dati fin qui raccolti e delle modifiche conseguentemente apportate, c’è ottimismo che il suddetto test operativo possa concluso positivamente entro la fine del inverno 2020-2021.

Progressi costanti

Pertanto, la verifica del sistema Panzergrenadier VJTF 2023 (Sys PzGren VJTF 2023) è stata effettuata secondo i piani a luglio 2020. In quella sede è stata dimostrata l’enorme potenziale del sistema. I punti deboli emersi e riconosciuti sono stati analizzati in stretto coordinamento tra consorzio industriale e l’Esercito. I risultati di questo complesso processo di revisione sono attesi per il febbraio 2021. I primi PUMA AFV nel design Sys PzGren VJTF 2023 sono in fase di consegna entro questo fine d’anno.

I pacchetti di misure correttive hanno portato ad un aumento significativo della prontezza operativa del PUMA AFV dall’agosto 2020. Numerose nuove misure entreranno in vigore verso la fine del 2020 e avranno anche un effetto positivo sul supporto logistico della linea Puma.

Contratto di ammodernamento dei veicoli del I° lotto

Nell’ambito di questo processo di retrofitting, tutti i veicoli del 1 ° lotto dovrebbero essere portati ad un livello uniforme al fine di renderli completamente operativi. Il consorzio industriale produttore del Puma recentemente ha presentato un’offerta per il retrofitting dei veicoli del 1° lotto e si prevede che entro la metà del 2021 il relativo contratto sarà annunciato.

Foto Bundeswehr

Ultime notizie

Il Dipartimento di Stato di Washington ha dato parere favorevole ad una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Israeliano...
Saab ha firmato un contratto con l'Ufficio federale tedesco per le attrezzature, la tecnologia dell'informazione e il supporto in...
Il 30 luglio 2021 è avvenuto il primo della nuova versione Integrated Functional Capability Four (IFC-4) del drone HALE...
Il velivolo simulatore in volo variabile NF-16D (VISTA) è stato rinominato come X-62A, a partire dal 14 giugno 2021.Il...

Da leggere

L’USAF dichiara la IOC del sistema di comunicazioni mobili TACP MCS Block 2

L'Air Combat Command ha recentemente dichiarato la capacità operativa...