martedì, Novembre 29, 2022

In Libano commemorata la festa del Reggimento Genova Cavalleria (4°)

I Caschi Blu del Reggimento Genova Cavalleria (4°), attualmente impegnati nella missione Unifil in Libano, hanno ricordato il 226° anniversario della Battaglia del Bricchetto, festa di Corpo del Reggimento.

Nel corso di due sobrie cerimonie svoltesi presso le basi italiane di Al Mansouri e di Shama, i Dragoni del Genova Cavalleria hanno deposto una corona di alloro al monumento ai Caduti.

Ad entrambe le commemorazioni, nel pieno rispetto delle normative per il contenimento del Covid-19, ha presenziato il Comandante di ITALBATT (a guida Reggimento Lagunari Serenissima) Colonnello Claudio Guaschino, e il Comandante del Gruppo Squadroni di Genova Cavalleria, Tenente Colonnello Terenzio Mazzei, inquadrato nelle fila di ITALBATT.

Un ulteriore Squadrone del Reggimento Genova Cavalleria fornisce la Sector Mobile Reserve del Comandante del Settore Ovest.

Il 21 aprile 1796 i Dragoni di Genova Cavalleria si immolavano nei pressi del Colle del Bricchetto a Mondovì (CN) respingendo la cavalleria napoleonica. Per tale fatto d’arme furono concesse allo Stendardo del Reggimento due Medaglie d’Oro al Valor Militare dall’allora Duca di Savoia e re di Sardegna Vittorio Amedeo III, che nella motivazione scrisse:” …una sola non sia sufficiente a premiare tanto valore…“.

La missione italiana in Libano è attualmente a guida Brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli, al suo sesto mandato nella Terra dei cedri con i colori delle Nazioni Unite, al comando del Generale di Brigata Massimiliano Stecca ed ha la responsabilità del settore Ovest di Unifil in cui operano 3.800 Caschi Blu di 16 dei 46 paesi contributori alla missione ONU e di cui fanno parte 1.000 militari italiani.

Fonte e foto Ministero della Difesa/Joint Task Force – Lebanon Sector West-Public Information Office – Chief

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI