fbpx

In Libano festeggiata l’Arma del Genio

Nella base di Shama sede del Comando del Settore Ovest di UNIFIL e del Contingente italiano in Libano, i Caschi Blu Italiani hanno celebrato l’Arma del Genio nel ricordo della “Battaglia del Solstizio” (19-24 giugno 1918), combattuta sul Piave nella Prima Guerra Mondiale e a seguito della quale l’Arma del Genio venne insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Alla cerimonia ha presenziato il Generale di Brigata Massimiliano Stecca, Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, i Comandanti delle Unità del Contingente italiano, lo Staff del Comando del Settore Ovest e tutti i Genieri impegnati nell’ambito della Missione Leonte XXXI.

La cerimonia è cominciata con la celebrazione della Santa Messa in ricordo degli appartenenti all’Arma del Genio caduti nell’adempimento del loro dovere e si è conclusa con la lettura finale della preghiera del Geniere. Al termine della celebrazione è stata data lettura del messaggio augurale del Signor Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino.

Il Tenente Valerio Magno, Comandante del Combat Support Coy (Compagnia di Supporto al Combattimento), in rappresentanza di tutti i Genieri presenti, ha poi pronunciato un breve discorso, ricordando l’impegno del 3° Reggimento Genio Guastatori in terra libanese a partire dalla Missione “Leonte1”, nel lontano 2006. 

Fonte e foto Ministero della Difesa/Joint Task Force-Lebanon Sector West/Public Information Office

Articolo precedente

L’Esercito Italiano ordina altre 16 blindo 8×8 Centauro II

Prossimo articolo

Dopo la colletta lituana ecco la colletta polacca per l’acquisto di UAS TB2 per l’Ucraina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie