fbpx

In Libano il Sector West di UNIFIL ha partecipato alla Race for the Cure

La Joint Task Force Lebanon Sector West di UNIFIL (JTF-L SW), a guida italiana, si è unita alla Race for the Cure, radunando i peacekeepers di 17 nazioni della 48 partecipanti alla Missione presso la base del contingente italiana in Shama nel Sud del Libano.

All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il Deputy Force Commander, Brigadier General Chok Bahadur DHAKAL, la dott.ssa e parlamentare Inaya EZZ. DIN, il Qaimaqam di Tiro Mr. Mohamed Ali JAFFAL, il Sindaco e Presidente delle Municipalità di Tiro Ing. Hassan DBOUK ed altre Autorità locali.

Chi affronta situazioni come quella per cui oggi corriamo è un grande esempio di come affrontare le difficoltà quando la vita colpisce duro, guardando avanti con fiducia, coraggio e speranza – ha sottolineato il Generale di Brigata Roberto Vergori, Comandante del contingente italianoLa cultura della prevenzione deve essere una priorità per tutti e per tutto quando c’è in gioco il bene fondamentale della vita“.

Correre contemporaneamente ai tantissimi radunati a Roma azzera le distanze e ci unisce in una sola schiera (“una acies”), nella consapevolezza che insieme si è più forti. Con questo spirito operiamo con il massimo impegno nel Sud Libano per il mantenimento della sicurezza e stabilità, nell’ integrale aderenza al mandato dell’Onu, rivolgendo la massima attenzione e cura anche alle esigenze della popolazione locale. Siamo portatori di valori, oltre che sentinelle silenziose della pace” – ha concluso il Generale di Brigata Vergori.

Le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), che è l’alto comando della Difesa, deputato alla pianificazione, coordinazione e direzione delle operazioni militari, delle esercitazioni interforze nazionali e multinazionali e delle attività a loro connesse.

Fonte e foto@Joint Task Force-Lebanon Sector West/Public Information Office-Chief

Articolo precedente

Colloqui di pace tra le fazioni sudanesi in Arabia Saudita

Prossimo articolo

Un HH-139B del 85° Centro SAR della Aeronautica Militare impegnato in una missione di recupero e soccorso

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie